Premio Strega: Trevi guida la cinquina, seconda Bruck. Grande esclusa Teresa Ciabatti

Premio Strega: Trevi guida la cinquina, seconda Bruck. Grande esclusa Teresa Ciabatti
la Repubblica CULTURA E SPETTACOLO

La semifinale quest’anno si è disputata a Benevento, città del liquore, per festeggiare il settantacinquesimo compleanno del premio.

Sorpresa nella sorpresa, Teresa Ciabatti con Sembrava bellezza (Mondadori) scivola al settimo posto con 139 voti dietro a Lisa Ginzburg che con Cara pace (Ponte alle Grazie, 141 voti).

In quarta posizione, a brevissima distanza, incalza Giulia Caminito con L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani, 215 voti). (la Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Prima degli esclusi è Lisa Ginzburg con 'Cara pace' (Ponte alle Grazie) che ha avuto 141 voti. Su un totale di 660 aventi diritto al voto hanno votato in 600. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Finalisti Premio Strega 2021: Borgo sud di Donatella Di Pietrantonio. Borgo sud (Einaudi) segue i fili della narrazione dell’Arminuta ed è stato letto e recensito da Lidia Romeo (varesenews.it)

la cinquina. In diretta streaming dal Teatro Romano di Benevento è stata annunciata su RaiCultura.it la cinquina finalista del Premio Strega 2021, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca, Media Partner Rai, sponsor tecnico IBS.it. (Libreriamo)

I cinque finalisti del Premio Strega 2021 -

Quindi «la Lettura» #498 sabato 12 giugno sarà già nell’App, domenica 13 in edicola. Poi la recensione a Trevi di Alessandro Beretta su «la Lettura» #487 del 28 marzo scorso. (la Lettura del Corriere della Sera)

Bper Banca rafforza il suo sostegno al Premio Strega assegnando un riconoscimento speciale agli autori finalisti. Ci è sembrato giusto, in un anno speciale per il Premio, tenere l'incontro a Benevento, la città del Liquore Strega" (Adnkronos)

Per scegliere la rosa dei finalisti alla 75esima edizione del premio Strega, scrittori, editori, giornalisti e critici per la prima volta si sono trasferiti in massa nella città campana dove ha avuto i natali il celebre liquore che dà il nome alla competizione capitolina. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr