Garlando: “L’Inter forse ha aperto un ciclo. La Supercoppa rafforza…”

Garlando: “L’Inter forse ha aperto un ciclo. La Supercoppa rafforza…”
Per saperne di più:
fcinter1908 SPORT

Una vittoria importantissima per l’Inter, perché rafforza il valore dello scudetto che ha sul petto e dà ancora più fede in quello che sta rincorrendo.

Tornare a vincere è difficile, ma vincere subito dopo aver vinto non è più facile.

Ma Inzaghi (terza Supercoppa) ha vinto con il tesoro dei ricchi: il gioco.

Ha vinto l’Inter, il nuovo re, che a tavola può sbagliare ancora qualche posata, ma forse ha aperto un ciclo"

L’Inter ha tenuto più palla (63,1%), creato e tirato più importa (6-2). (fcinter1908)

La notizia riportata su altri media

DA GRANDE − Inter-Juventus ha catalizzato definitivamente l’Inter come la vera squadra da battere, dando la consapevolezza a tutti di essere una grandissima squadra. La maturazione è completa. BIS − Ieri sera, è arrivato il secondo trofeo targato Zhang, il primo dell’era Simone Inzaghi (Inter-News)

Più che tanti scudetti meglio la Champions". vedi letture. Nel corso del TMW News abbiamo sentito il parere di Alessandro Scanziani con cui, da ex interista, abbiamo analizzato il successo dei nerazzurri in Supercoppa. (TUTTO mercato WEB)

Gli hanno domandato, se il calciatore nerazzurro è un difensore moderno e lui ha detto: “La Nazionale gioca in maniera diversa, quindi sarà difficile vedere un Bastoni che abbandona la propria posizione e si butta dentro. (InterLive.it)

I “braccetti” di Inzaghi hanno trasformato l'Inter: l'innovazione che fa volare la difesa

L’ex portiere dell’Inter, in collegamento da Dubai per Calciomercato – L’Originale su Sky Sport, ha ricordato con affetto la vittoria del campionato 88-89 con Trapattoni in panchina. INDIETRO NEL TEMPO – Walter Zenga ricorda la stagione 1988-1989, col titolo vinto dall’Inter: «Ho vissuto un’esperienza meravigliosa, ci fossero stati i tre punti sarebbe stato storico a livello mondiale. (Inter-News)

Ho preso questa decisione dopo essere andato in curva per vent’anni e da quel momento ho imparato a gestirmi. Una cosa che non piace a Facchinetti: “Ti direi di no, perché poi dovremmo barattare tutto anche uno scudetto (Fcinternews.it)

Nell’Inter sono Skriniar e Bastoni, schierati ai lati di De Vrij che presidia la zona qualche metro indietro, come un ‘libero’ (una volta si sarebbe definito così) Sono i termini per iniziati che nascondono le evoluzioni tattiche nel calcio. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr