Green pass Italia obbligatorio, dove serve: regole scuola e Rsa

Adnkronos INTERNO

L'obbligo non si applica sugli autobus urbani, così come il green pass non è necessario per viaggiare in metropolitana

Il green pass, come è noto, è già indispensabile per accedere ai ristoranti al chiuso, agli spettacoli aperti al pubblico e agli eventi sportivi.

Dove è obbligatorio il green pass?

GREEN PASS E TRASPORTI. Dal primo settembre, obbligo di green pass per viaggiare sui treni a lunga percorrenza, navi e aerei. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altre testate

“Fino al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, al fine di tutelare la salute pubblica, chiunque accede a tutte le strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative (…) deve possedere ed è tenuto ad esibire la certificazione verde Covid-19”, si legge nella bozza del provvedimento approvato dal Cdm. (Salernonotizie.it)

Chi controlla. I responsabili delle Università e delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica sono tenuti a verificare il rispetto delle prescrizioni Abbiamo atteso la nota stampa ufficiale di Palazzo Chigi per tutta la giornata di ieri, dopo la riunione del Consiglio dei Ministri. (Termoli Online)

È una delle novità contenute nella bozza del decreto approvata in Cdm. Certificato previsto per gli esterni di istituti e università. Vaccino obbligatorio a chi lavora in Rsa.A giudicare dalle parole lasciate filtrare ieri pomeriggio dal premier Mario Draghi, il processo che porterà all'obbligo di g (La Verità)

Fino a 3.000 dollari. (HelpMeTech)

LA SCUOLA - Per entrare a scuola sarà sempre necessario il green pass per "chiunque accede a tutte le strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative. Diversa la situazione dell'università dove il green pass resta obbligatorio per tutti, docenti, personale, studenti. (Primocanale)

Green pass per chiunque entra in una scuola o in un'università, compresi anche i genitori degli studenti. Anche in questo caso i controlli spettano ai dirigenti delle strutture sanitarie e ai datori di lavoro (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr