Guardiola attacca Fifa e Uefa: "Stanno uccidendo i calciatori"

Guardiola attacca Fifa e Uefa: Stanno uccidendo i calciatori
Corriere dello Sport.it SPORT

Se vuoi lottare su tutti i fronti, in quella che è la stagione più breve della storia, devi fare delle rotazioni.

A complicare la stagione si aggungono anche gli impegni con le nazionali e così, alla vigilia della sfida di Champions League del Manchester City contro il Borussia Dortmund, valida per l'andata dei quarti, Pep si sfoga: "È troppo, stanno uccidendo i calciatori.

L'attacco di Guardiola a Uefa e Fifa ha un motivo, che è sempre lo stesso: il calendario troppo denso di partite che mette a rischio la salute dei calciatori. (Corriere dello Sport.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Manchester City, Guardiola critico sui calendari: "UEFA e FIFA stanno uccidendo i giocatori". vedi letture. Tecnico: "Calendari troppo fitti, calciatori non sono macchine". (TUTTO mercato WEB)

Senza rotazioni sarebbe impossibile essere competitivi e trovarsi dove siamo adesso. I giocatori sono esseri umani, non macchine. (Cagliari News 24)

Se vuoi lottare su tutti i fronti, in quella che è la stagione più breve della storia, devi fare delle rotazioni. - ROMA, 05 APR - "È troppo, stanno uccidendo i calciatori. (Fcinternews.it)

Guardiola, duro attacco a FIFA e UEFA: 'Troppo, stanno uccidendo i calciatori'

Leicester: le foxes si trovano al terzo posto, anche quest'anno sono la vera sorpresa della Premier League, anche se sembra essere riduttivo parlare di sorpresa Il tecnico catalano ha infatti rinnovato il suo contratto con i Citizens fino al 2023 e ha messo già in cassaforte il titolo in Premier dopo una stagione complicata come quella dell'anno scorso. (TUTTO mercato WEB)

Il Manchester City di Guardiola avrebbe messo nel mirino Alessandro Bastoni. Pep Guardiola avrebbe infatti messo da tempo gli occhi su un talento della rosa di Conte. (Juventus News 24)

L'allenatore del Manchester City contesta i troppi impegni stagionali tra campionato, coppe e nazionali: "Sono esseri umani, non macchine". L'attacco di Guardiola a Uefa e Fifa ha un motivo ben preciso, che tutto sommato è sempre lo stesso: il calendario troppo stressante e denso di partite che mette a serio rischio la salute dei calciatori. (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr