Unghie spezzate e peperoncino negli occhi, nel Casertano l'asilo degli orrori. Arrestata coppia

Unghie spezzate e peperoncino negli occhi, nel Casertano l'asilo degli orrori. Arrestata coppia
Notizie - MSN Italia INTERNO

Le violenze sarebbero andate avanti per mesi, fino all'irruzione della Polizia

Sin da subito si capì che dentro quelle stanze si erano consumate tremende violenze; i bimbi erano impauriti, ammutoliti, alcuni presentavano segni di violenze sul corpo.

A qualcuno è stata spezzata un'unghia, o messo del peperoncino negli occhi.

E' raccapricciante quanto emerso a Castel Volturno (Caserta) dall'indagine della Procura di Santa Maria Capua Vetere e della Polizia di Stato. (Notizie - MSN Italia)

Se ne è parlato anche su altri media

Un asilo degli orrori, in cui i bimbi non venivano accuditi o educati, ma puniti con metodi da tortura, come lo spezzamento delle unghie e il peperoncino negli occhi, tenuti segregati in stanze buie: lo ha scoperto a Castel Volturno (Caserta) la Polizia, che ha messo agli arresti domiciliari, su ordine del Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, due coniugi ghanesi di 35 anni, che gestivano l’asilo abusivo. (ilmediano.com)

A Castel Volturno la polizia ha scoperto un asilo lager: fermata una coppia di 35enni. Le indagini hanno permesso di scoprire l’asilo abusivo allestito dai coniugi in un appartamento a Castel Volturno. (Notizie.it )

É quanto accaduto a Castel Volturno, in provincia di Caserta, dove una coppia avrebbe messo in piedi un vero e proprio asilo degli orrori. I bambini erano sottoposti a trattamenti di violenza non soltanto fisica, ma anche verbale e psicologica. (TeleradioNews)

Castel Volturno, violenze fisiche e psicologiche su bambini, Arrestati proprietari asilo lager abusivo

– Un asilo degli orrori, in cui i bimbi non venivano accuditi o educati, ma puniti con metodi da tortura, come lo spezzamento delle unghie e il peperoncino negli occhi, tenuti segregati in stanze buie: lo ha scoperto a Castel Volturno la Polizia, che ha messo agli arresti domiciliari, su ordine del gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, due coniugi ghanesi di 35 anni, che gestivano l’asilo abusivo. (ilgiornalelocale)

Gli agenti di Polizia scoperto che una coppia aveva trasformato l’asilo in un luogo di torture e vessazioni, sia fisiche, sia psicologiche. “Bambini oggetto di violenze fisiche e vessazioni psicologiche, privati di acqua e cibo, talvolta denudati e chiusi in stanze completamente al buio. (CasertaWeb)

E’ quanto avveniva in un asilo abusivo allestito da marito e moglie ghanesi in un appartamento a Castel Volturno (Caserta). Submit Rating Average rating 0 / 5. (castelloincantato.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr