Pd, trattative "sbagliate" e base in rivolta: Letta pronto a silurare Graziano?

Zoom24.it INTERNO

Le “scorribande” politiche calabresi di Stefano Graziano potrebbero essere giunte ormai al capolinea.

L’avvicendamento di Zingaretti con Letta (con Graziano nominato dall’ex segretario dem) potrebbe costituire un impulso fondamentale al rinnovo della gestione del partito sui territori.

Già, perchè la scelta di Nicola Irto, giunta a conclusione di un dibattito immaginario ha lasciato tanto scontento, come pure quella dei papabili candidati su vari territori, Vibo Valentia su tutti

Voci sempre più ricorrenti chiariscono che dalle parti di Largo del Nazareno le trattative condotte da Graziano per le regionali non siano piaciute praticamente a nessuno. (Zoom24.it)

Ne parlano anche altri media

Da un lato, un ridimensionamento forte del M5s potrebbe spingere il sistema politico verso una normalizzazione nel più riconoscibile asse destra-sinistra Molte volte il Pd avrebbe fatto bene a non ascoltare Matteo Renzi, come quando decise di dar vita al Conte bis. (L'HuffPost)

Sulla stessa linea Matteo Salvini che ha dichiarato ai giornalisti "Se tutto va bene, prime riaperture intorno alla metà di aprile" Certo, tutto dovrà avvenire in modo ordinato, rispettoso delle regole, con precise procedure sanitarie. (AreaNapoli.it)

Il senatore gioca di sponda con Matteo Salvini e invoca un segnale deciso per uscire “dal tunnel di questa lunga depressione“. Matteo Renzi. Riaperture, incontro Draghi-Salvini. Nella giornata dell’8 aprile, il leader della Lega Matteo Salvini incontra il Presidente del Consiglio Mario Draghi per fare il punto sulle possibili riaperture in vista della seconda metà del mese di aprile (News Mondo)

Italia viva – per quanto sia un partito personale – dispone di leader locali che scalpitano e che vorrebbe avere qualche ruolo Incontrare Renzi dopo ben 7 anni doveva in qualche modo risultare una formalità, non un evento. (Il Sussidiario.net)

Fino a ieri forse il PD poteva un poco soffrire della competizione di Italia Viva come “partito delle idee” contro la sua immagine di partito di apparato. È in fondo su questo tema che Letta e Renzi si sono confrontati (Quotidiano del Sud)

Sono le mosse che il leader di Italia viva, Matteo Renzi, auspica per una “svolta psicologica” per l’Italia nella lotta contro il Covid. (Tuscia Web)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr