Università, prof no Green Pass fa lezione all'aperto: "L'obbligo ricorda il nazismo"- VIDEO

Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo INTERNO

“Si parla di obbligatorietà di Green Pass.

Università contro il Green Pass”.

Il docente ha tenuto una lezione all’aperto, in Galleria Principe di Napoli, rivolta agli studenti no green pass che non possono accedere all’Università.

Una terza lezione rivolta a tutti gli studenti napoletani, indipendentemente dai meravigliosi studenti no green pass che stanno dimostrando di essere il meglio del Paese”

Prof no Green Pass fa lezione all’aperto. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Su altri giornali

Luisa Lugli insegna Psicologia cognitiva alla triennale di Filosofia e mercole 6 ottobre è stata costretta a sospendere la lezione. «Ho fatto lezione il giorno dopo e di nuovo oggi (ieri per chi legge, ndr) ma non si è presentata (Corriere della Sera)

L’intervento in piazza della studentessa. Insulti social alla studentessa dell’Università di Bologna che si è rifiutata di lasciare l’aula benché senza Green pass costringendo la docente a sospendere la lezione. (Corriere della Sera)

La prof smentisce la versione di Silvia. Studenti Unibo: “Opinionisti fomentano odio social”. Dopo aver denunciato nei giorni scorsi di essere stata insultata dai compagni di corso e allontanata perché priva di Green pass, la giovane è tornata in aula accompagnata da una ventina di colleghi universitari, anche loro contrari al certificato verde. (Skuola.net)

La studentessa durante il suo intervento della scorsa settimana. Di nuovo in aula la studentessa «no green pass» che sabato 10 ottobre, prendendo la parola ad una manifestazione in piazza, aveva raccontato di essere stata allontanata e insultata durante una lezionedi psicologia cognitiva, perché senza il certificato verde. (Corriere della Sera)

LA PROTESTA G20, scatta l’allarme per i violenti: Roma sarà blindata. IL DECRETO Green pass obbligatorio da domani per lavorare anche in smart. (ilmattino.it)

Nella giornata di giovedì la ragazza è tornata in un'aula di via Azzo Gardino, accompagnata da altri attivisti e la lezione è stata interrotta. Da parte di un altro studente presente sono stati chiamati i carabinieri, ma poi la lezione è ripresa e non c'è stato alcun provvedimento . (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr