Spagna, Anna e Olivia rapite dal padre per vendetta contro la ex: ritrovato un corpo in mare a Tenerife

Spagna, Anna e Olivia rapite dal padre per vendetta contro la ex: ritrovato un corpo in mare a Tenerife
La Stampa ESTERI

Le ricerche della sua sorellina Anna e del padre Tomás Gimeno sono ancora in corso.

La madre di Anna e Olivia ha denunciato che, prima di scomparire, l'uomo le aveva detto al telefono che non le avrebbe riviste «mai più»

Sono già diversi i messaggi di cordoglio per Beatriz, la madre delle due bimbe, espressi sui social dalle autorità iberiche, compreso il premier Pedro Sánchez.

«Oggi ci arriva la peggior notizia possibile, quella che ci gela l'anima, sulle bimbe Anna e Olivia», ha scritto su Twitter. (La Stampa)

Su altri giornali

Le autorità hanno annunciato il ritrovamento in mare del cadavere di Olivia, la maggiore delle sorelline di cui la madre Beatriz Zimmermann aveva denunciato il 27 aprile il sequestro a Tenerife da parte del padre, Tomas Gimeno. (La Gazzetta di Reggio)

Si tratta del corpo della piccola Olivia, una delle due sorelline rapite dal padre, Tomás Gimeno, lo scorso 27 aprile a Tenerife. La salma della bambina è stata trasferita all’Istituto Anatomico Forense di Tenerife per procedere all’autopsia, mentre continuano le ricerche del corpo di Anna, la più piccole delle sorelline, mentre del padre delle due non c’è traccia. (Yahoo Notizie)

Il corpo ritrovato in mare a poca distanza da Tenerife (Spagna) è di una bambina di circa 6 anni, la stessa età di una delle due sorelline scomparse il 27 aprile scorso insieme al padre. Il cadavere è stato ritrovato a circa 1.000 metri di profondità, in una borsa legata a un'ancora, secondo fonti investigative citate da El País e da Rtve. (Ticinonline)

Rapita e uccisa dal padre Il corpo era in mare

Mi abrazo, mi cariño y el de toda mi familia, que hoy se solidariza con Beatriz y sus seres queridos Il corpo di una delle due bambine, la più grande, è infatti stato ritrovato in mare, a mille metri di profondità. (corriereadriatico.it)

Il corpo di una delle due bambine, la più grande, è infatti stato ritrovato in mare, a mille metri di profondità. «Non riesco a immaginare il dolore della madre delle piccole Anna e Olivia, scomparse a Tenerife, per la terribile notizia che abbiamo appena appreso (leggo.it)

Nonostante le speranze della madre, la polizia aveva da subito iniziato le ricerche al largo di Tenerife, prevedendo il peggio. La ricerca della sorella Anna, di un anno, e del padre Tomas Gimeno, prosegue, ma le autorità disperano di ritrovarli in vita (Gazzetta di Modena)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr