Pedofilia, Corte europea nega il diritto di denunciare il Vaticano • Imola Oggi

Pedofilia, Corte europea nega il diritto di denunciare il Vaticano • Imola Oggi
Per saperne di più:
Imola Oggi ESTERI

www.rainews.it. ► La ”Corte Europea dei diritti umani”… e di Soros. Condividi

Non si ha diritto di denunciare il Vaticano. I ricorrenti, di nazionalità belga, francese e olandese, erano stati respinti dai tribunali belgi, che avevano invocato l’immunità giurisdizionale della Santa Sede.

La Corte europea dei Diritti dell’uomo (Cedu) di Strasburgo ha rigettato oggi 24 querelanti che avevano citato in giudizio il Vaticano dinanzi ai tribunali belgi senza successo per atti di pedofilia commessi da preti cattolici. (Imola Oggi)

Se ne è parlato anche su altri media

Secondo Snap – il network delle vittime – si tratta di una decisione paragonabile a un «irritante promemoria dell'impunità del Vaticano, resa possibile dal suo status di stato sovrano». «Siamo rattristati per i sopravvissuti e disturbati dalla sentenza e crediamo che le vittime meritino di meglio dai tribunali secolari. (ilmessaggero.it)

Condividi. Inizia. Puoi selezionare il secondo di avvio del contenuto che vuoi condividere. Il sistema calcolerà l'istante esatto e aggiornerà i link da condividere con la tua scelta (Radio Radicale)

La Cedu ha invocato in particolare «l'immunità» della Santa Sede riconosciuta dai «principi di diritto internazionale». La Corte europea dei Diritti dell’uomo (Cedu) di Strasburgo ha rigettato oggi 24 querelanti che avevano citato in giudizio il Vaticano dinanzi ai tribunali belgi senza successo per atti di pedofilia commessi da preti cattolici. (Gazzetta del Sud)

La Corte europea dei diritti umani nega il diritto di denunciare il Vaticano per atti di pedofilia

La Corte, che si esprime per la prima volta su questo tema, si è pronunciata a favore dei tribunali belgi La Corte europea dei Diritti dell’uomo di Strasburgo ha rigettato oggi il ricorso di 24 persone che avevano citato in giudizio il Vaticano dinanzi ai tribunali belgi senza successo per atti di pedofilia commessi da preti cattolici. (L'HuffPost)

Proprio ieri il Papa ha nominato a Colonia, in Germania, un amministratore apostolico in seguito alla pubblicazione di un documento che ha scoperchiato casi di abusi sessuali, avvenuti tra il 1975 e il 2018 È evidente che non può esserci alcuna sanzione contro i religiosi o chiunque altro sia a conoscenza di abusi sessuali contro bambini ma bisogna riferire i fatti alla giustizia del nostro Paese». (ilGiornale.it)

Lo ha stabilito oggi la Corte europea dei diritti umani. I ricorrenti si erano perciò rivolti alla Corte europea dei diritti umani, in quanto ritenevano di aver subito un attacco al loro diritto di accesso nei tribunali (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr