Pokljuka 2021, domani le staffette: l'Italia corre da outsider, esclusi Bormolini e Lardschneider

Pokljuka 2021, domani le staffette: l'Italia corre da outsider, esclusi Bormolini e Lardschneider
Per saperne di più:
NEVEITALIA.IT SPORT

La Francia campione uscente risponde con Antonin Guigonnat, Fillon Maillet, Desthieux e Jacquelin per provare a difendere il titolo

Escluso dunque Thomas Bormolini, che sarà impegnato domenica insieme a Hofer nella Mass Start.

Al suo posto ci sarà infatti Christiansen, all’esordio in questo mondiale, e schierato in ultima frazione, con Johannes Boe spostato in terza.

L’Italia si presenta ai nastri di partenza con i due giovani in rampa di lancio, Didier Bionaz e Tommaso Giacomel, rispettivamente in prima e terza frazione. (NEVEITALIA.IT)

Ne parlano anche altri media

E' una Lisa Vittozzi delle grandi occasioni, come spesso le accade il lancio della Staffetta sembra liberarla dai fantasmi che in questa stagione la hanno perseguitata, a dominare la prima frazione della Staffetta femminile. (NEVEITALIA.IT)

Bene Russia, Germania e Francia che però pagano 18″ dalla testa, Svezia già a 38″ in compagnia della Bielorussia. Bielorussia a 18″ e presumibilmente ai piedi del podio, poi la Svezia quinta in solitaria che sopravanza la Polonia (OA Sport)

All’ultimo poligono dovrà fare i conti con un vero cecchino come Jacquelin, che non solo è preciso, ma anche velocissimo. LA DIRETTA LIVE DELLA STAFFETTA FEMMINILE DI BIATHLON DALLE 11.45. Il programma odierno e la startlist della staffetta maschile – La presentazione della staffetta maschile. (OA Sport)

Mondiali biathlon: l'Italia sfiora il podio in staffetta

Sturla Laegreid, Tarjei Boe, Johannes Boe e Vetle Christiansen riportano la Norvegia sul tetto del mondo della Staffetta Maschile mentre la Francia, giù dal podio, è costretta ad abdicare. A inseguire Labastau (0+1), Guigonnat (0+3), un buon Bionaz (0+3) e Hartweg (0+1). (NEVEITALIA.IT)

Al cambio Norvegia in controllo con 50″ sull’Ucraina e 59″ sulla RBU, poi Svezia, Francia; Slovenia e Italia a 1’16”. Oro Norvegia, argento Svezia e bronzo per la RBU, che riscatta così un Mondiale sin qui disastroso (OA Sport)

Poi, all’ultima serie di tiri sbaglia tutto e prende una penalità che sarà determinante ai fini del piazzamento finale in sesta posizione. Windisch parte bene, è perfetto nella prima serie di tiri ed è in lotta per una medaglia. (Rai Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr