Entusiasmo e partecipazione tra i lecchesi alla "Leopolda 11"

LeccoToday INTERNO

Tuttavia ci si dimentica che senza le dimissioni dei Ministri di Italia Viva saremmo ancora con Conte alla guida del Paese.

Giulia Vitali, coordinatrice Italia Viva Lecco

Grande partecipazione anche ai tavoli tematici per le proposte al Governo e gli interventi stimolanti dei sindaci di diversa provenienza da Beppe Sala a Dario Nardella, a Marco Bucci.

Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday. (LeccoToday)

La notizia riportata su altre testate

Nei giorni scorsi Italia Viva ha votato con il centrodestra due emendamenti al Senato: poca cosa nel merito, di una certa sostanza su quello politico. Quel Pd che, sul Quirinale, spera ancora si apra uno spiraglio sul bis di Mattarella: si rivelerà una delusione (L'Eco di Bergamo)

Gli appuntamenti non mancano: non solo le elezioni amministrative del 2022 in diverse città, ma probabilmente anche le elezioni politiche che parrebbero già pronte per giugno 2022 (TargatoCn.it)

La differenza è che se i soldi vanno alla fondazione vanno rendicondati con un modulo che chiameremo A. (Fabio Amendolara e François de Tonquédec – La Verità) – La sessione della Leopolda 11 sulla Giustizia e contro il giustizialismo, twitta Matteo Renzi, «resterà negli annali». (Iacchite.blog)

Ma in questo ultimo periodo, per esempio nella Lega, i deputati Francesco Zicchieri e Francesca Gerardi sono molti attivi sul territorio. Così come il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli e il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, coordinatore provinciale del Carroccio. (AlessioPorcu.it)

Bastava che votasse il ddl Zan senza fare giochini con Salvini, che la smettesse per qualche mese di lanciare veleni sui dem e insulti a Conte, che dicesse sul reddito di cittadinanza quello che ha ammesso persino Berlusconi. (Il Manifesto)

“Sono l’ago della bilancia” ha detto Matteo Renzi alla Leopolda con un tic linguistico persino più usurato di “qualcosa bolle in pentola”, “la madre di tutte le battaglie” e “non ci sono più le mezze stagioni”. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr