I rapporti tra il ristoratore e il boss: l'amicizia con la escort del Nord e il pranzo per Mineo

I rapporti tra il ristoratore e il boss: l'amicizia con la escort del Nord e il pranzo per Mineo
PalermoToday INTERNO

L'indagato si riferiva all'uomo che era stato appena presentato alla escort da Calvaruso.

Il pranzo di Ferragosto del boss Mineo. A riprova della presunta gestione occulta del ristorante "Carlo V" da parte del boss di Pagliarelli, gli inquirenti hanno documentato anche la presenza nel locale del capomandamento Settimo Mineo e della compagna in occasione del pranzo di Ferragosto del 2017

"Andiamo a trovare Giuseppe al cantiere". (PalermoToday)

Su altre testate

Vittime costrette a rivolgersi ai boss per ristrutturare casa. Le estorsioni dei boss mafiosi sotto forma di ristrutturazione di immobili «da acquistare». I rapinatori sono stati individuati dalla cosca e l'ideatore dei colpi è stato attirato in un garage, e pestato a sangue anche alla presenza del boss Giuseppe Calvaruso. (ilmessaggero.it)

La mafia si sostituisce allo Stato. Secondo l'accusa nel mandamento di Pagliarelli l’organizzazione mafiosa ha assunto "una patologica funzione supplente rispetto alle istituzioni dello Stato" Torna a Palermo dal Brasile per trascorrere la Pasqua con la famiglia, ma ad attenderlo in aeroporto trova i carabinieri e le manette. (PalermoToday)

Con lui sono finiti in manette Giovanni Caruso, 50 anni, Silvestre Maniscalco, 41 anni, Francesco Paolo Bagnasco, 44 anni, Giovanni Spanò, 59 anni, accusati a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, lesioni personali, sequestro di persona, fittizia intestazione di beni, tutti reati aggravati dal metodo e dalle modalità mafiose. (Giornale di Sicilia)

Mafia, arrestato Giuseppe Calvaruso: il boss era a Palermo per la Pasqua

Mascagni e D’Astorga per una Pasqua in musica firmata Coro Lirico Siciliano. In occasione delle prossime festività pasquali la grande musica non può che ritornare protagonista grazie alla determinazione del Coro Lirico Siciliano che, (Grandangolo Agrigento)

E due giorni che non li trovo”. Un commerciante, Francesco Paolo Bagnasco, titolare dei negozi “Serena Detersivi”, si rivolse ai boss quando subì due rapine nel giro di cinque giorni. (La Repubblica)

Il provvedimento è stato emesso dai pm Federica La Chioma e Dario Scaletta, coordinati dal procuratore aggiunto Salvatore De Luca della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Giuseppe Calvaruso, ritenuto il successore del boss Settimo Mineo, è stato fermato dopo essere tornato a Palermo per festeggiare la Pasqua con la famiglia. (Ck12 Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr