Nel Regno Unito scatta il Freedom Day tra polemiche e allarmi: «Presto 100 mila casi al giorno»

Nel Regno Unito scatta il Freedom Day tra polemiche e allarmi: «Presto 100 mila casi al giorno»
Altri dettagli:
Open INTERNO

E il Financial Times ha definito il 19 luglio il Surrender Day, ovvero il giorno della resa, e non quello della libertà

Covid Uk: il Freedom Day della Gran Bretagna. Nel paese in cui tutti gli adulti hanno ricevuto almeno una dose di vaccino per Ferguson «la vera domanda è: possiamo raddoppiare i casi?

Le restrizioni rimangono in vigore per chi viaggia: chi rientra nel Regno Unito dalla Francia dovrà stare in quarantena per dieci giorni. (Open)

Ne parlano anche altre fonti

Possiamo arrivare a 2mila ospedalizzazioni al giorno e a 200mila casi giornalieri, ma è una previsione molto meno certa” Il premier Boris Johnson intanto è in auto-isolamento dopo aver avuto contatti con il ministro della salute Sajid Javid, risultato positivo al Covid. (il Dolomiti)

Nel Regno Unito è il Freedom Day: via mascherine e restrizioni. Festa per le strade e nei locali. Intanto a partire dalla mezzanotte locali e discoteche, chiuse dal marzo 2020, sono stati presi d'assalto. (Rai News)

Coronavirus, oggi l'Inghilterra torna alla "normalità": tra libertà e paure dal nostro corrispondente Antonello Guerrera. (afp). Nonostante la notevole crescita di contagi, da oggi addio a mascherine al chiuso e al distanziamento e a mezzanotte sono state riaperte persino le discoteche. (la Repubblica)

La tabella di marcia per le riaperture è irreversibile? Johnson lo spera, ma non ne è sicuro

Il Freedom Day comincia in quarantena È successo che venerdì il ministro della Sanità, Sajid Javid, è risultato positivo al coronavirus: per essendo completamente vaccinato, ha rivelato di accusare «lievi sintomi». (Corriere della Sera)

«Parteciperanno al programma pilota con tamponi quotidiani che permetterà loro di continuare a lavorare a Downing Street. Primo comunicato, ore 9:02 «Il primo ministro e il cancelliere sono stati contattati dall’Nhs Test and Trace come contatti di qualcuno che è risultato positivo al Covid», si legge nel primo comunicato, diffuso alle 9:02. (Corriere della Sera)

Il numero di persone che si contagiano nonostante siano completamente vaccinate è in crescita, ha ammesso Johnson. Vallance ha aggiunto che ora il 60% dei ricoveri ospedalieri riguarda soggetti che avevano completato il ciclo vaccinale (Ticinonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr