CLAMOROSO - Ihattaren accusa la Sampdoria. Le parole

CLAMOROSO - Ihattaren accusa la Sampdoria. Le parole
ClubDoria46.it SPORT

“Mi hanno fatto fare per tre volte una risonanza magnetica senza che sapessi perché e tutte le volte c’era qualche problema.

La fiducia è venuta meno subito e non potevo restare”. Cosi Mohamed Ihattaren ha scelto, in piena autonomia, di tornare a casa per ritrovarsi:

Questo è ciò che rimane dell’avventura di Mohamed Ihattaren alla Sampdoria.

di Diletta Barilla. Mohamed Ihattaren dall’Olanda torna a parlare della sua breve avventura alla Sampdoria. (ClubDoria46.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Non avevano mantenuto nessuna promessa al Genova e non gli ho creduto D’AVERSA – «Dopo che avevo deciso di tornare in Olanda, il mister mi ha chiamato per dirmi che sarei stato titolare la partita dopo. (Samp News 24)

La società della Sampdoria in giornata ha presentato ufficialmente il nuovo presidente, Marco Lanna, ex calciatore doriano. “Conoscendo chi lavora alla Samp sono sicuro del fatto che il giocatore non sia stato abbandonato. (Calcio In Pillole)

A diciannove ero stato mandato in una stanza d'albergo, da solo, abbandonato a me stesso. Quando ho chiesto al team manager perché non venissi pagato mi ha risposto che i soldi arrivavano ogni due mesi. (La Lazio Siamo Noi)

Ihattaren attacca la Sampdoria: «Abbandonato in albergo senza stipendio»

Dopo che avevo deciso di tornare in Olanda, il mister mi ha chiamato per dirmi che sarei stato titolare la partita dopo. "Mi sentivo completamente abbandonato - ha spiegato il fantasista di proprietà della Juventus, scomparso dai radar blucerchiati per settimane - A diciannove anni stavo seduto in una stanza d’albergo abbandonato a me stesso. (Telenord.it)

LEGGI ANCHE > > > Calciomercato Sampdoria, che botto in attacco: c’è il pupillo di Mancini. Sampdoria, che bordate da Ihattaren. “Sono andato via a causa delle circostanze che si sono venute a creare lì. (SerieANews)

Mai visto assolutamente nulla". LASCIARE L’ITALIA – “L'ho deciso a ottobre, dopo Olanda-Gibilterra parlando con il mio agente e spiegandogli la situazione. Queste le sue parole: “Quando sono arrivato a Genova, non c'era nessuno ad attendermi, tranne il team manager. (La Lazio Siamo Noi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr