Alitalia-Ita, per decollare a luglio tagli a slot a Linate e servizi a terra

Alitalia-Ita, per decollare a luglio tagli a slot a Linate e servizi a terra
ilmessaggero.it ECONOMIA

Il perimetro attuale di oltre 2800 dipendenti si potrebbe ridurre così a poco più di 700-800

Sul punto l’esecutivo cercherà di ottenere almeno la possibilità di consentire a Ita l’auto produzione dei servizi di terra a Fiumicino e Milano.

Il governo ha lavorato sodo anche in questi giorni di festa per mettere a punto la proposta di mediazione da inviare a Bruxelles.

6 Aprile 2021. di Umberto Mancini (ilmessaggero.it)

Su altre testate

Resta agitata la situazione intorno al destino di Alitalia, sempre più appeso a un filo (a Bruxelles) e con prospettive quanto mai incerte. «Il nuovo piano Ita prevede zero voli su Malpensa e un forte ridimensionamento anche su Linate, con una serie di problemi che si ripercuotono anche sulle aziende che garantiscono servizi di terra» (malpensanews.it)

La richiesta della Commissione di ridurre gli slot a Linate era prevedibile giacché esistono, nella storia recente, numerosi precedenti. Tornando ad Alitalia, a mio avviso la richiesta della DG Concorrenza potrebbe essere uno sprone per abbandonare il piano industriale proposto e tracciarne uno nuovo. (L'HuffPost)

Lo dicono i consiglieri regionali della Lega e membri della commissione trasporti, Max Bastoni e Silvia Scurati. «Questa mattina abbiamo portato la nostra solidarietà al presidio organizzato dai lavoratori di Alitalia: il taglio dei voli paventato e la crisi generata dalla situazione pandemica mettono infatti a rischio oltre 6mila posti lavoro». (Varesenews)

Nuova vita per Linate low cost, ora cosa succederà a Malpensa?

Anche per questo il percorso della newco Ita è costellato di ostacoli. Nuova Alitalia, snodi decisivi tra Roma e Bruxelles 05 Aprile 2021. (la Repubblica)

Questa settimana non è previsto alcun incontro (virtuale) tra la commissaria Vestager e i ministri Daniele Franco (Economia), Giancarlo Giorgetti (Sviluppo economico) ed Enrico Giovannini (Infrastrutture e mobilità sostenibili). (Corriere della Sera)

La realtà degli ultimi anni, coi treni Frecciarossa e di Italo che collegano quasi tutto lo stivale, ha dato uno scossone al trasporto aereo e infatti Alitalia che deteniene circa il 67% degli slot di Linate non sa più come operarli. (malpensanews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr