Omicidio Vannini, la madre di Marco porta fiori sulla tomba: «In questa tragedia non ci sono vincitori»

Omicidio Vannini, la madre di Marco porta fiori sulla tomba: «In questa tragedia non ci sono vincitori»
leggo.it INTERNO

«Una storia in cui sono vinti anche i genitori di Marco - aggiunge il legale - e l'intera famiglia Ciontoli.

«In questa tragedia non ci sono vincitori ma solo vinti ed il primo proprio Marco».

Questa mattina la mamma e il papà del ventenne morto nel 2015 a Ladispoli si sono recati presso il cimitero di Cerveteri per portare fiori sulla tomba del ragazzo.

È quanto afferma la signora Marina Conte madre di Marco Vannini, tramite il suo legale Celestino Gnazi. (leggo.it)

La notizia riportata su altri giornali

LEGGI ANCHE -> Omicidio Vannini, parlano i genitori di Marco: “I Ciontoli mentono”. Ad influire sulla morte del ragazzo il ritardo nel chiamare i soccorsi, allarmati dopo ben 110 minuti. Il padre, Antonio Ciontoli, dovrà invece scontare 14 anni di carcere con l’accusa di omicidio volontario con dolo eventuale. (VNews24)

Antonio Ciontoli aveva già un precedente penale, prima del caso Vannini, per una denuncia da parte di due prostitute per non aver saldato una prestazione sessuale. I fatti risalgono alla notte tra il 18 ed il 19 maggio 2015 quando Marco Vannini fu colpito da un proiettile vagante e la famiglia Ciontoli non lo ha immediatamente soccorso, facendogli passare ore di agonia. (Puglia 24 NEWS)

Martina Ciontoli è la figlia di Antonio Ciontoli è fidanzata di Marco Vannini all’epoca dell’omicidio. La ragazza a detta di molti ha vissuto ad un certo punto come se l’evento della morte di Marco Vannini non fosse mai esistita. (Puglia 24 NEWS)

Omicidio Vannini, prima notte in carcere per i Ciontoli. La richiesta di Antonio: «Posso stare in cella con mio figlio?»

Capitolo chiuso “grazie a giudici straordinari”: questo il commento del legale della famiglia Vannini Celestino Gnazi ai microfoni di ‘Lavori in Corso’. Con questi virgolettati della pg di Cassazione Olga Mignolo si riassume, alla fine, la verità sul caso Vannini. (Radio Radio)

Federico Ciontoli è il fratello di Martina e figlio di Antonio Ciontoli ed anche per lui la Suprema Corte di Cassazione ha confermato la pena a 9 anni di carcere. La condanna riguarda il caso dell’omicidio di Marco Vannini (Puglia 24 NEWS)

L'istanza di Antonio Ciontoli sarebbe stata respinta per questioni di protocollo. Il capofamiglia, Antonio Ciontoli, avrebbe chiesto al direttore di Rebibbia di poter stare in cella con il figlio Federico: «È solo un ragazzo». (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr