William Barr, il più fedele tra i fedeli a Donald Trump, ora lo attacca

William Barr, il più fedele tra i fedeli a Donald Trump, ora lo attacca
Business Insider Italia Business Insider Italia (Esteri)

A sorpresa il procuratore generale William Barr, in genere più che fedelissimo nei confronti del suo presidente, ha dichiarato che i tweet e le dichiarazioni pubbliche del presidente Trump gli rendono “impossibile” svolgere il suo lavoro con efficacia.

Se ne è parlato anche su altri giornali

Un segnale che anche il partito del presidente è preoccupato delle continue interferenze di Trump nelle questioni giudiziarie. "Non mi farò bullizzare o influenzare da nessuno", ha detto Barr nell'intervista a Abc News, includendo nella lista "il Congresso, i giornali, gli editoriali, o il presidente. (Adnkronos)

Da Presidente, Trump ha preteso che il suo omologo ucraino cercasse del materiale compromettente sul suo rivale politico, Joe Biden. Esiste un motivo preciso che spiega la dura presa di posizione della CNN, Project Syndicate e del New York Times. (Business Insider Italia)

Decorato dal presidente USA con la medaglia della libertà, Limbaugh è stato però criticato dallo stesso Donald Trump, proprio lui, che via SkyTg24 ha sentenziato: “Penso che ci sarebbe qualcuno che non lo vota, ma io non sarei tra loro”. (Gay.it)

Trump vincerà, ma sussistono forti dubbi che questo successo sarà nell’interesse a lungo termine degli Stati Uniti stessi, e dei suoi storici alleati europei. Alla fine -a novembre- vincerà Trump, più per demerito degli altri che per merito proprio. (Gazzetta di Parma)

Sindaco gay si candida alla Casa Bianca: l'abbraccio col compagno. Donald Trump getta acqua sul fuoco delle polemiche dopo che il conduttore radiofonico Rush Limbaugh, da lui premiato con la medaglia della libertà, ha messo in discussione l'eleggibilità del candidato presidenziale dem Pete Buttigieg in quanto gay. (La Stampa)

Ha preteso che il Dipartimento di Giustizia sconfessasse l'operato dei suoi procuratori. Il tweet del presidente, dice, "mi impediscono di garantire ai tribunali e ai procuratori del mio ministero che stiamo facendo il nostro lavoro con rigore". (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti