Ita, Fiumicino e ruolo del Tesoro: i due nodi della corsa

Ita, Fiumicino e ruolo del Tesoro: i due nodi della corsa
Per saperne di più:
ilmessaggero.it INTERNO

Le tappe. I nodi da sciogliere, a quanto si apprende da fonti vicine al dossier, sono sostanzialmente tre: la governance, le garanzie occupazionali e il ruolo di Fiumicino.

Chi espliciterà meglio la propria visione su questo punto farà un passo avanti decisivo nella corsa ad ottenere la trattativa in esclusiva.

Così come è basilare, sempre a giudizio del Tesoro, stabilire i poteri all’interno del cda tra i nuovi soci e l’azionista pubblico della compagnia

Sabato 6 Agosto 2022, 01:14 - Ultimo aggiornamento: 01:15. (ilmessaggero.it)

Su altre testate

"Ita ha bisogno di un partner e crediamo di essere quello giusto", ha aggiunto. ***Ita: Spohr (Lufthansa), la nostra pazienza non e' illimitata. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 04 ago - La pazienza di Lufthansa, che desidera acquistare Ita Airways, "non e' illimitata". (Il Sole 24 ORE)

Nel solo secondo trimestre 29 milioni contro i 7 milioni dell'anno precedente con un fattore di carico medio dell'80%, quasi come prima della pandemia da Covid-19 (83% nel 2019) Per fine anno la compagnia ha previsto un ebit rettificato superiore a 500 milioni (393 milioni nel secondo trimestre), in linea con le aspettative del mercato. (Milano Finanza)

L’esecutivo avrebbe dovuto concludere la vendita, ma le elezioni anticipate porteranno alla firma presumibilmente con nuove persone al tavolo. Via Draghi, via le certezze. (FormulaPassion.it)

Ita Airways, stallo sulla vendita. L’allarme dei sindacati (che pensano allo sciopero)

Ita, Lufthansa scrive a Draghi: fate presto. A riaccendere la miccia le parole di Giorgia Meloni che aveva chiesto al governo di bloccare l’operazione di privatizzazione, che ha il sapore della svendita. (Secolo d'Italia)

Il Governo infatti non ha ritenuto soddisfacenti i documenti presentati ad oggi e ha rispedito tutto al mittente, rimandando in una decina di giorni la decisione finale. “Nessuna delle due proposte pervenute per Ita è pienamente coerente con quanto richiesto dal dpcm”, ha spiegato il ministro dell’Economia Daniele Franco. (FormulaPassion.it)

«Ita da sola non va da nessuna parte e la soluzione di Msc e Lufthansa è quella industrialmente buona». E ricorda, replicando a chi chiede di tutelare l’italianità dell’azienda, che «il possibile azionista di maggioranza sarebbe l’italianissima Msc». (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr