Mercedes, assalto a Verstappen: Hamilton all’attacco col V6 montato in Brasile

Mercedes, assalto a Verstappen: Hamilton all’attacco col V6 montato in Brasile
Approfondimenti:
La Gazzetta dello Sport SPORT

Dovrà quindi essere gestita, per non mettere a repentaglio l’affidabilità, mentre la Mercedes è pronta a scatenare il motore del Brasile sui rettilinei di Gedda

Se poi Hamilton battesse Max a Gedda, facendo anche il giro veloce, si presenterebbero appaiati a pari punti nella gara finale di Abu Dhabi.

È bastata un’altra doppietta, stavolta di Hamilton, per rimettere in gioco il fuoriclasse inglese e la Mercedes. (La Gazzetta dello Sport)

La notizia riportata su altri media

Lui il pilota del giorno, in radio dice giustamente olè, olè, poi una volta fuori commenta un poco emozionato: "Sono passati 7 anni, incredibile. A un certo punto della gara, rimanendo 2°, al muretto dice "andiamo a divertirci, non abbiamo niente da perdere". (La Repubblica)

L'olandese ha così parlato alla BBC: “In Formula 1 l’obiettivo è vincere il Mondiale, da lì in poi non ha molta importanza quanti ne vinci, perché sei già un campione del mondo. F1-News.eu è il sito di Formula 1 del Network di TMW. (F1-News.eu)

A sole due gare dalla conclusione del mondiale di Formula 1, la sfida iridata tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, oltre che tra i team da loro rappresentati, si fa sempre più intensa. (FormulaPassion.it)

Verstappen: "Mai avuto regali dai commissari"

Lavori molto duramente per cercare di raggiungere il Mondiale e una volta che ce l’hai fatta c’è molta meno pressione”. Max Verstappen si trova al comando della classifica del Mondiale F1 con 8 punti di vantaggio nei confronti di Lewis Hamilton (OA Sport)

Due successi in Arabia Saudita e ad Abu Dhabi porterebbero infatti automaticamente il nativo di Stevenage all’ottavo titolo iridato della carriera. È sempre così con ognuno di loro, sono stati in accordo o in disaccordo per tutto il tempo. (FormulaPassion.it)

Max Verstappen nel dopogara del Qatar guarda a un rush finale nel quale difendere il vantaggio non sarà più sufficiente, su Lewis Hamilton. Non voglio parlare troppo della decisione dei commissari, perché non voglio lasciare a nessuno il gusto di parlarne ulteriormente. (Autosprint.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr