Messina: i NOMI degli arrestati nella vasta operazione antidroga della Polizia di Stato con i clan di Giostra [VIDEO e DETTAGLI]

Messina: i NOMI degli arrestati nella vasta operazione antidroga della Polizia di Stato con i clan di Giostra [VIDEO e DETTAGLI]
Più informazioni:
Stretto web INTERNO

A testimoniare l’imponenza dell’organizzazione criminale è la definizione data da un collaboratore di giustizia: “la Scampia di Messina”.

I colpi, sparati con un fucile, raggiunsero i due uomini, ferendoli agli arti inferiori.

Una disponibilità avvalorata non solo dai ferimenti dai quali l’indagine ha tratto spunto, ma anche dalle conversazioni captate, dalle immagini raccolte e visionate

per 13 persone nonché il sequestro di immobili (appartamenti e garage-cantine), autoveicoli, motoveicoli e altre utilità economiche. (Stretto web)

Ne parlano anche altri media

BONANNO Giuseppe, classe 1953. CANNAVÒ Filippo, classe 1982,. LA ROSA Pasquale, classe 1978 (MessinaToday)

Siamo convinti che acquisire questo spazio per poi occuparlo con qualcosa di diverso dalla repressione, è il primo passo importante anche per la città di Messina» Lo Stato afferma di aver riconquistato un pezzo della città di Messina, quella "Scampia dello Stretto" punto nevralgico del traffico di droga. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Lo ha detto il Direttore Centrale dell’Anticrimine Francesco Messina, riferendosi all’operazione Market Place che ha portato all’arresto di 52 persone nella città dello Stretto (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Messina, i dettagli dell'operazione "Market place"

per 13 persone nonché il sequestro di immobili (appartamenti e garage-cantine), autoveicoli, motoveicoli e altre utilità economiche. I colpi, sparati con un fucile, raggiunsero i due uomini, ferendoli agli arti inferiori. (Stretto web)

Ad avvalorare l’imponente quadro indiziario, si aggiungono le dichiarazioni di numerosi collaboratori di giustizia. (Normanno.com)

Una disponibilità avvalorata non solo dai ferimenti dai quali l’indagine ha tratto spunto, ma anche dalle conversazioni captate, dalle immagini raccolte e visionate per 13 persone nonché il sequestro di immobili (appartamenti e garage-cantine), autoveicoli, motoveicoli e altre utilità economiche. (Lettera Emme)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr