Ennio Doris, l'amore per il mare, lo yacht da 60 metri e le maxi ville. Diceva: «Il lusso? Un investimento» - Associazione L'agone Nuovo

Ennio Doris, l'amore per il mare, lo yacht da 60 metri e le maxi ville. Diceva: «Il lusso? Un investimento» - Associazione L'agone Nuovo
L'agone INTERNO

La villa di Tombolo, suo paese natale nel padovano, è una maxi residenza che conta perfino l’hangar per l’elicottero

Ha posseduto per 15 anni un Perini da 42 metri, il “Principessa Vaivia” comprato usato da Silvio Berlusconi.

Ma quando ho navigato su Principessa Vaivia ho avuto un colpo di fulmine!

Nel 2018 Doris ha acquistato uno nuovo gioiello dei mari da 60 metri, il Seven, pensato per passare il tempo in famiglia. (L'agone)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ennio Doris e l’empatia verso gli italiani. Doris capì prima di altri che l’italiano, uscito dalla povertà e dalla fame, aveva un estremo bisogno di consulenza per investire diligentemente i propri risparmi Ma Ennio Doris ci ha messo del suo. (Thesocialpost.it)

Alla camera ardente, allestita a palazzo Archimede Milano 3 City, Basiglio, era presente la famiglia: i figli Massimo e Sara e la compagna Silvia Farina. La camera ardente resterà aperta oggi fino alle 19, domani dalle 8 alle 12. (Newsby)

A farlo diventare un personaggio noto al grande pubblico era stato un. Famoso per il suo inguaribile ottimismo, Ennio Doris non era conosciuto solo nel mondo del risparmio gestito, dove aveva costruito con Banca Mediolanum uno dei gruppi più importanti in Italia. (Il Mattino)

Il banchiere di campagna e la favola nata su una Citroen

In molti dicono, e hanno ragione, che Doris, così simile a Silvio Berlusconi, sia stato un inguaribile ottimista. Doris è sempre stato una persona semplice. (il Giornale)

Addio a Ennio Doris, il banchiere che ha fondato Mediolanum e ha lasciato un segno anche nella pubblicità, che si è spento a 81 anni. E proprio Berlusconi ricorda Doris come «un grande uomo, un grande imprenditore, un grande patriota un grande italiano. (La Gazzetta di Modena)

Un giorno di cinquant'anni fa un falegname consegnò a Ennio Doris, promotore finanziario, un assegno di dieci milioni di lire. Una casa di campagna dove abitavano 18 persone, con il benessere che poteva esserci a guerra in corso: Doris nacque nel 1940 (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr