Bonus asilo nido, cosa significa domanda ammessa con riserva

Bonus asilo nido, cosa significa domanda ammessa con riserva
InvestireOggi.it INTERNO

Ciò sta significando che la domanda non è rigettata bensì che la richiesta non è accolta per esaurimento delle risorse disponibili.

L’importo spettante. Il bonus asilo nido è un contributo riconosciuto ai genitori, a fronte del pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati.

La domanda bonus asilo nido ammessa con “riserva”. Per il bonus asilo nido 2021 le risorse messe in campo dal governo sono state di circa 530 milioni di euro. (InvestireOggi.it)

Ne parlano anche altre fonti

Il bonus asilo nido senza ISEE minorenni. Con l’ultimo intervento della Legge di bilancio 2020, l’importo massimo spettante a titolo di bonus asilo nido è determinato in base all’ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al minore per cui è richiesta la prestazione. (InvestireOggi.it)

L’Assegno unico assorbe le seguenti prestazioni:. • il premio alla nascita o all’adozione (Bonus mamma domani);. La domanda si presenta online con procedura semplificata accedendo al sito INPS con SPID, CIE o CNS o rivolgendosi ad un Patronato (Manageritalia)

Ne hanno diritto, dietro domanda, tutti i nuclei familiari indipendentemente dalla condizione lavorativa dei genitori. Sostituisce l’assegno familiare per i figli e le detrazioni per figli (sempre fino al 21 anni di età e senza limiti di età per quelli disabili). (InvestireOggi.it)

Assegno unico e universale 2022 per i figli: gli importi previsti e come presentare la domanda - ISTRUZIONI I

Attenzione anche alle famiglie con figli disabili che riceveranno l’assegno unico «senza limiti di età» dei figli. Dal 1° gennaio 2022 è possibile presentare la domanda per l’Assegno unico universale (Gazzetta del Sud)

* ISEE minorenni da 40.001 euro = budget annuo 1.500 euro (importo massimo mensile erogabile 136,37 per 11 mensilità). Domanda bonus asilo nido. Nel caso in cui il richiedente intenda accedere al bonus asilo nido si ricorda che, ai fini del rimborso, è necessario che la domanda sia presentata dal genitore che sostiene il pagamento della retta (Gazzetta del Sud)

Per i nuovi nati a decorrere dal 1 marzo 2022, l’assegno unico e universale spetta dal settimo mese di gravidanza E' "online la domanda per richiedere l'Assegno Unico universale - scrive l'Inps sui social - che sarà erogato a partire da marzo 2022. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr