Covid, Fontana: "Grazie a uomini e donne impegnati nella lotta per la vita"

Covid, Fontana: Grazie a uomini e donne impegnati nella lotta per la vita
IL GIORNO INTERNO

Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, ha voluto ringraziare pubblicamente attraverso un post sulla propria pagina Facebook il personale medico e sanitario che durante gli ultimi dodici mesi ha combattutto, vincendo anche battaglie fondamentali, per curare i malati di covid-19.

Milano, 20 febbraio 2021 - Un messaggio di ringraziamento, un attestato di stima inevitabile visto l'anno appena trascorso. (IL GIORNO)

La notizia riportata su altri giornali

Da questo imbuto vischioso si esce ricostruendo una sanità pubblica, basata sulla prevenzione, sociale, universale e partecipata, fondata sulla fiscalità generale". Un 'sistema' sanitario regionale dai piedi d’argilla che l’impatto con la pandemia ha squassato" (MilanoToday.it)

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 9,1%. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 508 nuovi casi, seguita da Modena (295); poi Reggio Emilia (258), Ravenna (148), Rimini e Parma (entrambe con 135 nuovi casi di positività) e Imola (107). (ParmaToday)

A livello regionale sono ancora sopra quota 3mila i contagi giornalieri in Lombardia (+3.019), dopo il picco da inizio 2021 toccato ieri. Sono 14.931 i nuovi casi di coronavirus accertati nel nostro Paese, su 306mila test complessivi tra antigenici e molecolari. (Il Fatto Quotidiano)

Coronavirus, il bollettino di oggi 21 febbraio

Continuano a crescere le adesioni degli over 80, seppur a un ritmo meno sostenuto rispetto ai primi giorni. La Regione vorrebbe coinvolgere gli specializzandi in Medicina, questi però chiedono di non essere obbligati e di ricevere un compenso (Corriere della Sera)

Ma non parte prima quella sui “test rapidi in farmacia”, per la quale stavolta Letizia Moratti non ha alibi: è tutta farina del suo sacco. La campagna dovrebbe partire con 580 farmacie “allacciate” al sistema informatico regionale dove, su prenotazione, si potranno eseguire i test in convenzione con il SSR, al pari di altre regioni. (Il Fatto Quotidiano)

Rispettare le regole vuol dire proteggere l’intera comunità; donne e uomini del Servizio Sanitario Nazionale lo fanno ogni giorno LEGGI ANCHE –> Papa Francesco in strada a Roma, la sorpresa dei cittadini. (Vesuvius.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr