Lite finisce in tragedia: con taglierino uccide la compagna, arrestato per femminicidio

Lite finisce in tragedia: con taglierino uccide la compagna, arrestato per femminicidio
LecceSette INTERNO

Ancora un altro femminicidio: è accaduto a Manduria, al culmine di una lite domestica culminata in tragedia.

Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a risalire al possibile movente e all’esatta dinamica dell’accaduto

Al termine, l’uomo si era procurato vari tagli agli arti superiori e al collo, senza tuttavia procurarsi gravi lesioni.

Nello specifico, la donna era stata raggiunta da diversi fendenti sferrati con un grosso taglierino al volto, al collo, al torace e agli arti superiori. (LecceSette)

Su altri giornali

La donna sarebbe morta quasi subito mentre l’omicida che avrebbe confessato, è stato trasportato dall’ambulanza all’ospedale Marianna Giannuzzi dove si trova piantonato e sottoposto a fermo Delle indagini si occupano i carabinieri della locale stazione e del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Manduria (La Voce di Manduria)

Uccisa con un taglierino. I sanitari del 118 hanno provato a rianimare la donna ma per lei non c'è stato nulla da fare Uccide la compagna, l'allarme lanciato dai vicini. Sono stati alcuni vicini a lanciare l'allarme dopo aver udito le urla della vittima. (ilmessaggero.it)

Secondo una prima ricostruzione, subito dopo l'omicidio avrebbe tentato di togliersi la vita con la stesa arma: per questo è stato medicato in ospedale e poi è stato portato in carcere Dimitri aveva dei precedenti per rapina. (TGR – Rai)

I personaggi di questa tristissima pagina di cronaca manduriana

Intorno alle 9:00 di questa mattina, martedì 12 ottobre 2021, è giunta alla Centrale Operativa della Compagnia di Manduria una chiamata con la quale un uomo ha raccontato di aver appena ucciso la propria convivente e che era intenzionato a suicidarsi. (TarantoBuonaSera.it)

Sono stati alcuni vicini a lanciare l'allarme dopo aver udito le urla della vittima Un uomo di 75 anni questa mattina ha ucciso la donna con cui conviveva, di 72 anni, nella cittadina in provincia di Taranto. (Today.it)

Agli inizi degli anni Novanta venne poi accusato di reati di mafia contro cui si è sempre dichiarato innocente dicendosi vittima di un errore giudiziario. Lui, ex imprenditore, titolare di una impresa edile con discreti successi intorno agli anni Ottanta; lei pensionata ed ex titolare di una lavanderia sempre a Manduria (La Voce di Manduria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr