F1, Wolff: "Lotta con Red Bull fino alla fine? Avrei messo la firma"

Tuttosport SPORT

Per un testa a testa fino all'ultima curva sia per il titolo piloti, che per quello costruttori.

Si giocheranno tutto in Arabia Saudita e ad Abu Dhabi Max Verstappen e Lewis Hamilton, Red Bull e Mercedes.

Se mi avessero detto che a due gare dalla fine saremmo ancora stati in corsa per entrambi i titoli, ci avrei messo la firma

i sono ancora due gare da disputare per arrivare alla conclusione di una stagione di Formula1 che sta tenendo col fiato sospeso milioni di appassionati. (Tuttosport)

La notizia riportata su altri giornali

La buona notizia è che la macchina è davvero veloce sia sui rettilinei che in curva, resistendo bene al degrado. A San Paolo hanno svegliato il Leone in quel sabato – riferito ad Hamilton – e chiunque sia il vincitore del titolo, lo avrà meritato a pieno. (FormulaPassion.it)

Sono confortato dal rendimento della macchina, ma soprattutto da quello che sta facendo il pilota“, ha sottolineato il Team Principal della Mercedes Toto Wolff nell’immediato dopo gara. (OA Sport)

La performance dell'inglese, quindi, non è ascrivibile al "motorone" che tanto ha fatto discutere dopo la doppia rimonta di Hamilton ad Interlagos. Ma c'è un dato che dovrebbe preoccupare la Red Bull in vista della prossima gara della Formula 1, in Arabia Saudita (Automoto.it)

Foto: Mercedes AMG F1, Red Bull Racing Ma questo scenario non darebbe la certezza a Red Bull di issarsi dinnanzi ai rivali anglo-tedeschi. (FUNOANALISITECNICA)

L’asso nativo di Stevenage, però, è reduce da due vittorie consecutive (Brasile e Losail) e il suo pacchetto fa davvero paura. L’aspetto, però, interessante è che in Qatar la power unit con cui si è presentata la scuderia di Brackley non era quella grazie alla quale Hamilton si era imposto a Interlagos. (OA Sport)

“Nel sabato di Interlagos hanno risvegliato il leone. È stato il primo in pista ad accusare una foratura ed ha dovuto percorrere molta strada prima di tornare ai box” (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr