Obbligo accettazione pagamenti tramite POS. Rinvio al 2023?

InvestireOggi.it ECONOMIA

Per la precisione, le sanzioni non riguardano l’obbligo di installazione del POS ma quello di accettazione di pagamenti tracciati

L’obbligo di accettare pagamenti tramite POS. L’obbligo di accettare pagamenti tracciabili è già in vigore da diversi anni.

è confermata l’introduzione di sanzioni in capo ad esercenti e professionisti che non accettano pagamenti tramite POS di qualsiasi importo.

Inizialmente l’obbligo sarebbe dovuto entrare in vigore dal 1° gennaio 2022, ora il nuovo termine è quello del 1° gennaio 2023. (InvestireOggi.it)

Su altri giornali

Per i sanitari che non hanno raccolto almeno il 70% di crediti ECM previsti per triennio formativo utile, la polizza sarà nulla Copertura assicurativa solo per chi raccoglie crediti ECM. (Odontoiatria33)

a bozza di legge di Bilancio 2022 interviene sulla disciplina appena introdotta dal Decreto antifrodi. (Ratio Quotidiano)

L’articolo 19-ter del Dl n. sull'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose. (CASA&CLIMA.com)

Secondo Bankitalia, inoltre, in Italia ci sono 3.5 milioni di POS ed oltre 100 milioni di carte di pagamento Ecco i dettagli:. Multa in arrivo (dal 2023) per chi non accetterà i pagamenti con carta. La nuova norma chiarisce che l’esercente che rifiuterà un pagamento tramite carta dovrà fare i conti con una sanzione. (Tech Princess)

Infatti, è stato approvato dalla Commissione Bilancio alla Camera un emendamento al decreto, che converte in legge il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). La multa sarà composta da due voci:. (Fulldassi.it)

Contributo a fondo perduto perequativo: c’è tempo fino al 28 dicembre. Discoteche chiuse fino al 31 gennaio 2022: ecco tutte le strette in arrivo. Via libera al 5 per mille per le società di mutuo soccorso. (Lavorofisco.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr