Pio e Amedeo: 'Siamo alla follia: non chiediamo scusa a nessuno'

Pio e Amedeo: 'Siamo alla follia: non chiediamo scusa a nessuno'
AreaNapoli.it CULTURA E SPETTACOLO

Il nostro obiettivo è sempre e sempre sarà quello di scardinare questa OPINIONE UNICA che vogliono imporci", hanno concluso Pio e Amedeo

Pio e Amedeo, comici pugliesi, si sono sfogati attraverso un lungo messaggio sul loro profilo ufficiale Facebook.

Il discorso di Pio e Amedeo sul politically correct ha creato più di qualche umore.

Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto perché “vi” fa comodo trasformarlo nella solita querelle politica da quattro soldi. (AreaNapoli.it)

Ne parlano anche altri giornali

La politica ci omaggia di spunti e personaggi senza distinzioni di partiti per fare quello che vogliamo fare, satira, come abbiamo sempre fatto”. Che bisogna appartenere ad una comunità per capirne le debolezze, che bisogna aver sofferto per capire”, spiegano. (FoggiaToday)

I due hanno rivendicato il loro diritto alla satira, prendendo le distanze da ogni tentativo di leggere diversamente la loro esibizione: «La politica non ci appartiene. Quando diciamo “voi” ci rivolgiamo a quelli che non hanno capito il nostro messaggio (Open)

Con la solita saggezza e qualità espressiva Sandra Milo si è schierata totalmente a favore del duo comico foggiano, che nel corso dell’ultima puntata del loro fortunato show Felicissima sera hanno recitato un monologo sul delicato tema dell’omofobia. (Lanostratv)

Pio e Amedeo senza peli sulla lingua! Rompono il silenzio: “Questa è follia”

A seguito dell’ultima puntata, tuttavia, non sono mancate le polemiche per via del monologo finale pronunciato da Amedeo. (Yeslife)

Non può dire quelle cose, deve ricordare la frase di Carlo Levi 'le parole sono pietre'." (La7)

Pio e Amedeo dopo giorni rispondono alla folla. Pio e Amedeo: niente scuse da parte del duo -. “Siamo alla follia!”. Sono le prime parole che si leggono sul lungo post pubblicato su Instagram da parte della coppia di comici. (ultimaparola.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr