La storia del giornalista

Yahoo Notizie ECONOMIA

Maurizio Karra. La storia di Maurizio Karra, giornalista, che ha avuto una trombosi dopo aver effettuato il vaccino AstraZeneca.

Trombosi dopo AstraZeneca: la storia di Maurizio Karra. La storia di Maurizio Karra ha colpito tutti.

Maurizio Karra è un giornalista.

La cosa che gli fa più male è “essere una di quelle vittime dimenticate del vaccino Astrazeneca

Il giornalista ha passato atroci sofferenze dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca contro il Covid. (Yahoo Notizie)

Ne parlano anche altre testate

Un po’ come le promozioni con cui le grandi catene si sbarazzano degli avanzi di magazzino per far posto ai nuovi prodotti. Sproporzione che è molto meno evidente sui vaccini a mRna: le seconde dosi somministrate in una settimana sono 39.080 (quasi il 66% del totale) ma le prime dosi sono ben 20.347. (Genova24.it)

Alla domanda su cosa adesso gli faccia più rabbia il giornalista ha risposto: “Essere una di quelle vittime dimenticate del vaccino AstraZeneca. (MeteoWeb)

Serve una visita e c’è un’apposita commissione con tre numeri di telefono che abbiamo contattato in diretta: risultato? PALERMO – “Prima il vaccino, poi la trombosi devastante, mi hanno amputato una gamba, adesso sono disabile, ma non riesco a farmi visitare dall’Asp Palermo che non risponde alle telefonate né alle email. (Livesicilia.it)

22 Luglio 2021 11:10. Giuseppe Morabito, professore di Oppido Mamertina morto di Covid lo scorso marzo, è deceduto in realtà per complicazioni legate al Covid: la Procura di Bologna ha richiesto l’archiviazione. (Stretto web)

L'uomo, di origini calabresi, è stato trovato morto in casa il 13 marzo scorso alcuni giorni dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca, lotto ABV2856. Morabito fu ritrovato senza vita sul letto di casa dai carabinieri, allertati dalla vicina preoccupata per il suo stato di salute, dopo aver sentito dei lamenti nella notte. (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

“Dopo vari esami – ha spiegato Karra – si era formato un blocco in una arteria, che impediva la possibilità di far defluire il sangue. – Il vaccino AstraZeneca, somministrato lo scorso marzo nell’hub della Fiera di Palermo, gli avrebbe provocato una trombosi, con sei interventi chirurgici, 20 giorni di sofferenze e infine l’amputazione della gamba. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr