Green Pass, a Milano cariche di alleggerimento contro i manifestanti

LaPresse INTERNO

Mentre il funzionario di polizia ha invitato gli organizzatori a sciogliere la manifestazione.

Nel corso della manifestazione, la polizia di Stato ha identificato 16 persone e ne ha accompagnate in Questura 4 che verranno denunciate

Un giovane è stato fermato dagli agenti.

Identificate 16 persone, quattro denunciate. Tensioni tra manifestanti No Green Pass e polizia in via Borgogna a Milano, all’angolo con via Visconti di Modrone. (LaPresse)

Ne parlano anche altri media

E aggiungono: «Il vero problema resta la tenacia del marasma di gente qualunque, convinta che impedire a un milione e mezzo di cittadini di godersi la città il sabato pomeriggio e la sera, sia un'attività del tutto legittima. (ilGiornale.it)

Senza un percorso concordato con la polizia, i 15.000 manifestanti hanno occupato le strade del centro dalle 17.00 alle 21.00. Nel lungo corteo no Green pass la geografia dei partecipanti è varia: lavoratori contro il lasciapassare, studenti, autisti, persone con foto di padre Pio e crocifissi (L'HuffPost)

Tra i 9 accompagnati, c’è un uomo di 61 anni già destinatario di un avviso orale di un Daspo urbano Analogo episodio quando gli stessi anarchici hanno guidato una parte del corteo verso la Regione Lombardia, anche in quel caso, respinti dalla polizia. (Metropolitan Magazine )

Otto, a ora, invece, le persone denunciate per interruzione di servizio pubblico, violenza privata, istigazione a disobbedire alle leggi e per manifestazione non preavvisata. Il corteo, che è sfilato per oltre cinque ore, infatti, ha sostanzialmente bloccato la circolazione, anche dei mezzi pubblici, fino a quando si è sciolta, dopo le 22, in piazzale Loreto. (laRegione)

Almeno finché: «il Green pass non verrà ritirato. Andrò a portare pizze piuttosto oppure da Samer, dove non serve il Green pass» (triestecafe.it)

Per la manifestazione, traffico in tilt, Torna la protesta contro il certificato. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr