IoApro, i leader e gli aderenti al movimento che ha partecipato agli scontri a Roma (e dato assalto alla sede Cgil)

IoApro, i leader e gli aderenti al movimento che ha partecipato agli scontri a Roma (e dato assalto alla sede Cgil)
ilmessaggero.it INTERNO

Tanto che nelle diverse inchieste all'interno dei gruppi Telegram sono apparsi molti slogan, immagini e dichiarazioni vicini a sigle neofasciste

E tra gli arrestati di ieri c'è anche il ristoratore Biagio Passaro, leader del movimento, che ieri era presente durante l'assalto alla sede della Cgil a Roma e anzi ha anche filmato i momenti finiti in rete.

No Green pass, scontri violenti a Roma.

Domenica 10 Ottobre 2021, 19:40 - Ultimo aggiornamento: 19:50. (ilmessaggero.it)

Su altri giornali

Oggi il Pd presenterà la mozione per lo scioglimento di Forza Nuova e di tutti i movimenti dichiaratamente fascisti (TG La7)

La scelta di colpire la Cgil e con essa tutto il movimento sindacale del Paese e il mondo del lavoro è un attacco inaccettabile. Quella di ieri è una ferita democratica, un’offesa alla Costituzione nata dalla Resistenza, che ha violentato il mondo del lavoro e i suoi diritti». (Corriere della Sera)

La mattina alle 9 poi qualche decina di bandiere del sindacato sono comparse davanti alla sede di via Roma Furono le squadracce fasciste a dar fuoco alla sede della Cgil di allora. (il Resto del Carlino)

Cori, striscioni e applausi: la Cgil alza la testa "Non cediamo alla feccia, dite tutti basta"

Il movimento IoApro era stato istituito durante i mesi di zona rossa e arancione, come forma di protesta alla chiusura delle attività. Tra gli arrestati per gli scontri di sabato 9 ottobre a Roma c’è anche il leader del movimento ‘IoApro’ Biagio Passaro. (Today.it)

Quella violenza che da decenni è rivolta contro i diritti dei lavoratori e contro i diritti dei cittadini sanciti dalla Costituzione. Perché se davanti alla violenza governativa si fa finta di niente, in fin dei conti di quella violenza si diventa complici (L'AntiDiplomatico)

Il vile assalto alla sede nazionale della Cgil a Roma – commenta Barretta – è un fatto gravissimo da condannare con fermezza. Molte le manifestazioni di solidarietà e vicinanza arrivate alla Cgil. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr