Coronavirus, il Cts: "No alla dad, rientro a scuola con mascherina e personale vaccinato"

Calabria 7 INTERNO

Il ministro Bianchi: “Fondamentale vaccinare i ragazzi”.

Il Comitato tecnico scientifico risponde al Miur.

No alla Dad dopo i risultati delle prove Invalsi 2021: il Ministero dell’Istruzione, come riporta Sky Tg24, spinge per il rientro in aula in presenza a fine estate.

Il sottosegretario Sasso chiude alla possibilità di tornare alla didattica a distanza: “Improponibile un altro anno di isolamento”

(Calabria 7)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Bisogna che la politica tutta, dal ministro dell’istruzione a quello della salute per passare dal parlamento alle regioni trovino una soluzione affinché sia garantita la scuola in presenza”. “La DAD è un surrogato della scuola che rischia di produrre effetti indelebili sulle future generazioni. (Genova24.it)

Cristina Giachi * In questi giorni è tutto un gran parlare di apprendimento, didattica, aule. La sfida che la dad ci propone non è nella distanza, ma nella prima d, quella di didattica (La Nazione)

E in questo senso l’innovazione tecnologica e informatica già sperimentata in Dad non può che ritornare utile e complementare». «I dati Invalsi a livello nazionale non sono di certo confortanti – ha commentato la professoressa Margherita Zanasi, dirigente dell’Istituto Selmi di Modena – tuttavia l’Emilia Romagna tiene. (La Gazzetta di Modena)

Le riflessioni sugli strumenti È consapevole che ci sia molto da fare per risalire la china il vicedirettore dell’Ufficio scolastico regionale Bruno Di Palma. Uno studente in Dad (foto archivio). Non che prima la situazione fosse rosea, ma è certo che la pandemia, con conseguente dad prolungata, soprattutto alle superiori, ha contribuito ulteriormente a erodere le competenze degli studenti. (Corriere della Sera)

Invalsi, in Puglia e Campania si pagano i danni delle chiusure prolungate: “c’è responsabilità politica”. (Oggi Scuola)

Si riduce quindi l'effetto perequativo della scuola sugli studenti che ottengono risultati buoni o molto buoni, nonostante provengano da un ambiente non favorevole (i cosiddetti resilienti).I divari territoriali tendono ad ampliarsi. (AndriaViva)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr