Domenica In, Albano: «Tre miei familiari morti in un mese per Covid»

Domenica In, Albano: «Tre miei familiari morti in un mese per Covid»
Più informazioni:
Il Messaggero CULTURA E SPETTACOLO

«In un mese ho perso tre cugine, si erano infettate tra di loro e tutte e tre sono volate via – spiega – La mamma l’ha trasmesso alla figlia e lei a una sua zia, moglie di un mio cugino».

Si tratta di tre sue cugine che hanno perso la vita proprio per gli effetti del contagio del virus Sars-Cov-2.

Tre familiari di Al Bano sono morti a causa del Covid.

I SOLITI IGNOTI I soliti ignoti, Manuela Arcuri con Amadeus. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altri media

“La situazione è tragica - ha sottolineato Al Bano - dobbiamo prendere tutti quanti le giuste precauzioni. È una terza guerra mondiale con un nemico con nome e cognome ma che non riusciamo ad abbattere definitivamente (Liberoquotidiano.it)

In un mese ha decimato 3 mie cugine, si sono infettate tra di loro e tutte e 3 sono volate via“. Approfondisci:. Al Bano visita l’ospedale Covid: “Siamo in piena terza guerra mondiale”. Al Bano: l’amara rivelazione su Sanremo 2017. (Thesocialpost.it)

Al Bano, ospite di Mara Venier Domenica In, rivela di aver subito un lutto e ammonisce: “Non cantiamo vittoria”. Ospite del programma, il cantante pugliese doc Al Bano Carrisi che ha fatto alcune delicate confessioni. (instaNews)

Domenica In, Albano Carrisi terremota la Rai: "Il grande Putin e Urban". Valanga di insulti in diretta

Vista l’attuale situazione epidemiologica rimane necessario massimo rigore nell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, nel garantire il distanziamento sociale ed evitare qualsiasi forma di assembramento all’interno delle strutture. (LaPresse)

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Al Bano (@albano_official_). Nessuna buona notizia quindi, si resta in attesa di aggiornamenti Il cantante di Cellino San Marco ha affermato di essere stato vaccinato il 12 aprile con Moderna e di attendere la seconda dose il 12 maggio. (Yeslife)

Solo venerdì Mosca ha proibito al presidente italiano dell'Europarlamento David Sassoli di entrare nel Paese in quanto "persona non grata". Parlando di Covid, sottolinea con stizza il fatto che forse sarà costretto ad annullare un concerto a Budapest davanti a "Urban" (il presidente unghere Orban) e al "grande Putin" (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr