Vaccini Pfizer, Cobas: "No ai richiami dopo 35 giorni" - Prati

romah24.com ECONOMIA

E per chi non ha ancora firmato il consenso la situazione è la stessa, viste le dichiarazioni di Valentina Marino direttore medico di Pfizer Italia che sono state lapidarie”.

E ancora: “Ci sono gli estremi per un’azione legale, il consenso informato è vincolante e sia Aifa che Ema raccomandano il richiamo per Comirnaty dopo tre settimane.

“Richiamo a 21 giorni, bisogna attenersi agli studi scientifici” ha detto Marino

“I cittadini del Lazio si sono organizzati spontaneamente su un gruppo Facebook e hanno deciso di ricorrere al Tar, centinaia sono le adesioni e i legali assicurano la fondatezza del ricorso alla circolare emanata dalla Regione Lazio in data 10 maggio” annuncia il Cobas in una nota. (romah24.com)

Ne parlano anche altre testate

«Il vaccino è stato studiato per una seconda somministrazione a 21 giorni. «Dobbiamo studiare anche la necessità della terza dose – ha aggiunto Marino - abbiamo i dati che dimostrano la copertura immunitaria a sei mesi, dobbiamo osservare i successivi sei mesi. (PrimaPress)

"Al momento - ha aggiunto - non abbiamo dati su di un più lungo range di somministrazione se non nelle osservazioni di vita reale, come è stato fatto nel Regno Unito". Seconda dose, Pfizer: "Studiata per somministrazione a 21 giorni. (triestecafe.it)

Articolo di Siladitya Ray apparso su Forbes.com. BioNTech, che ha co-sviluppato il suo vaccino Covid-19 con Pfizer, ha detto che le sue dosi non richiedono alcun nuovo adattamento per proteggere dalle nuove varianti emergenti del coronavirus, facendo eco a due studi recentemente conclusi che dimostrano che il colpo di mRNA offriva una solida protezione contro le varianti più infettive emerse per prime nel Regno Unito e in Brasile. (Forbes Italia)

È stato, infatti, spieigato che la fiala contiene all’origine 0,45 ml di siero. Quindi, tolto il quantitativo di soluzione vaccinale ancora presente, circa 0,15 ml, è in realtà di circa 0,30 ml, corrispondente al quantitativo impiegato per 4 dosi di vaccino Pfizer-Biontech, il dosaggio iniettato per errore alle 23enne. (BlogSicilia.it)

Massimiliano Conti 11 maggio 2021 a. a. a. Si allungano nel Lazio i tempi dei richiami per coloro che si sono vaccinati o si vaccineranno con Pfizer. Il Cts stesso ha spiegato come un richiamo ritardato non avrebbe conseguenze sull'efficacia della risposta immunitaria del paziente, ricordando altresì come la prima dose del vaccino Pfizer conferisca già una efficace protezione dalla Covid in forma grave nell'80% dei casi. (Corriere di Viterbo)

Secondo quanto si apprende la giovane donna è stata poi rilasciata ma il suo fratello gemello si è consegnato alle forze dell’ordine e resta in custodia. Sheikh Jarrah è una delle zone più sensibili di Gerusalemme (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr