DaD, 3 studenti su 4 la fanno da smartphone

DaD, 3 studenti su 4 la fanno da smartphone
Tecnica della Scuola INTERNO

E le famiglie non sarebbero corse ai ripari, per colmare le lacune dei figli, anche perché in tempo di Covid non è nemmeno semplice ricorrere alle lezioni private o alle ripetizioni.

Sempre scorrendo la ricerca di Cittadinanzattiva, appena il 20% dei docenti utilizza, per fare didattica, diversi strumenti digitali.

Tre studenti su quattro avrebbero svolto la DaD nell’ultimo anno utilizzando solo lo smartphone e nella metà dei casi senza avere a disposizione una stampante per visualizzare su carta le esercitazioni o i compiti. (Tecnica della Scuola)

Se ne è parlato anche su altri media

: servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di I grado (prima, seconda e terza media) : servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. (Scuolainforma)

Eventuali successive istanze modificative della scelta già effettuata sono rimesse alla motivata valutazione del Dirigente scolastico. La scelta della didattica digitale integrata è vincolante per l’intero periodo (sino al 30 aprile 2021). (ruvochannel.com)

A San Marco dei Cavoti, invece, plessi chiusi fino al prossimo 17 aprile a causa dei casi covid sul territorio comunale in “preoccupante aumento”, come ha precisato il sindaco Roberto Cocca. Tempo di lettura: 2 minuti. (anteprima24.it)

Didattica a distanza, una professoressa: “A volte mi sento una pazza” – Ascolta il podcast – L'Arno.it

Ribadendo la “massima fiducia” nella decisioni dei singoli consigli di classe che conoscono e sono in grado di valutare i ragazzi. Quest’anno, a differenza del precedente, non ci saranno ordinanze ministeriali: le regole saranno quelle ordinarie, decidono professori e consigli d’istituto. (L'HuffPost)

I docenti italiani non scompariranno mai Limitiamoci a dire che senza centinaia di migliaia di docenti i sindacati perderebbero ulteriormente di significato. (Il Sussidiario.net)

Con i programmi già ridotti all’osso, il rischio di perdere un’intera generazione è molto alto. Fatecelo sapere partecipando alla conversazione nei commenti o sui nostri profili social:. Facebook: https://www. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr