CorSera: "Maignan, il polso è ko: fuori almeno due mesi. Milan, ecco Mirante"

CorSera: Maignan, il polso è ko: fuori almeno due mesi. Milan, ecco Mirante
Milan News SPORT

Milan, ecco Mirante".

Lo stop sarà di almeno due mesi.

L'edizione odierna del Corriere della Sera titola così questa mattina: "Maignan, il polso è ko: fuori almeno due mesi.

Il francese, alle prese con un problema al polso ormai da un mese, si è sottoposto ieri ad una visita specialistica, al termine della quale si è deciso che oggi il portiere rossonero verrà operato in artroscopia.

Con il solo Tatarusanu a disposizione (anche Plizzari è fuori per infortunio), Maldini e Massara sono corsi ai ripari e hanno chiuso l'arrivo dello svincolato Antonio Mirante

(Milan News)

La notizia riportata su altri media

INIZIANO LE VISITE- Mirante è arrivato intorno alle 8,30 in una clinica milanese per sottoporsi alle visite mediche di rito che poi, se superate, porteranno alla firma sul contratto. Il Milan è dovuto correre si ripari dopo l’infortunio che terra fuori per 1/2 mesi Mike Maignan (Calciomercato.com)

Il dolore si era ridotto ai minimi termini, ma non era mai passato del tutto. Oggi, mentre Maignan sarà operato, Antonio Mirante sta sostenendo le visite mediche per diventare un giocatore del Milan: firmerà fino a giugno. (ForzaRoma.info)

Mlano, 13 ott. Dal canto sui Maignan dovrà operarsi in artroscopia al polso e dovrebbe restare fuori per almeno un paio di mesi (LaPresse)

Maignan, due mesi di stop. Oggi è il giorno di Mirante

Mike Maignan, portiere del Milan, sarà operato oggi in artroscopia al polso sinistro. Lo stop andrà dalle sei settimane ad oltre due mesi. Daniele Triolo. Brutte, bruttissime notizie in casa Milan, così come riferito dal 'Corriere della Sera' oggi in edicola. (Pianeta Milan)

Proseguono le trattative tra il Milan e l’entourage del portiere. Al portiere, che al momento è svincolato, sarebbe stato offerto un contratto fino al 2022. (Calcio News 24)

I fastidi nei giorni successivi avevano allungato l’ombra dei dubbi fino al match dello Stadium con la Juve. Il dolore si era ridotto ai minimi termini – non potrebbe essere altrimenti, visto che parliamo del polso –, ma non era mai passato del tutto. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr