AstraZeneca: il rapporto dell'EMA

AstraZeneca: il rapporto dell'EMA
Ticinonews.ch INTERNO

I vaccinati (con il vaccino AstraZeneca) sono quindi invitati a rivolgersi urgentemente a un medico in caso di alcuni sintomi particolari.

Questi sono i sintomi da tenere d’occhio:. - Fiato corto. - Dolore pettorale. - Gonfiore alle gambe. - Dolore addominale persistente. - Sintomi neurologici come forti e persistente dolore alla testa o visione offuscata. - Piccole macchie di sangue sotto la pelle nel sito dell’infezione

Nonostante siano molto rare, è importante conoscerne i sintomi per poterle trattare in tempo. (Ticinonews.ch)

Ne parlano anche altri giornali

Al momento Londra ha acquistato 17 milioni di dosi di Moderna, sufficienti per 8,5 milioni di persone, non abbastanza per tutti i minori di 30 anni. The risks from the vaccine are extremely small - if you are offered a vaccine you should take it (EuropaToday)

La conclusione dell'agenzia dopo 86 casi su 25 milioni di vaccinati. I trombi sanguigni rari possono essere considerati un effetto collaterale “molto raro” del vaccino di AstraZeneca contro il Covid-19, ma i benefici del siero continuano a essere superiori ai rischi. (LaPresse)

C’è un’esperienza troppo limitata di casi per valutare gli effetti della seconda dose. E ha citato un’ottantina di casi gravi di trombosi, di cui 18 fatali, dal 22 marzo a oggi su 25 milioni di persone vaccinate. (IVG.it)

Ema su AstraZeneca: «I benefici superano i rischi». Locatelli: «Uso preferenziale per over 60»

Tra i 3.500 over 70 convocati a Napoli alla Mostra D’Oltremare, 157 hanno rifiutato di ricevere AstraZeneca chiedendo invece Pfizer. Discorso diverso per Moderna: sono state usate solo circa il 50% delle dosi perché l’altra metà è stata messa da parte per i richiami visto che le forniture sono ballerine (Il Sussidiario.net)

“Una platea di circa 13 milioni di persone, due milioni dei quali hanno già avuto la prima dose“. Il primo Paese ad ufficializzare la decisione è il Belgio, che ha fissato un’asticella leggermente più bassa (stop ad Astrazeneca sotto i 56 anni). (Il Fatto Quotidiano)

Aggiornamento ore 21 Germania e Spagna hanno deciso uso sopra i 60 anni e la Francia sopra i 55 anni di età .La posizione di fatto decisa dal ministro Speranza dopo un confronto è stato quello di raccomandare uso preferenziale nei soggetti oltre 60 anni di età. (Il Giornale di Vicenza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr