Zona rossa parrucchieri, Bonaccini: "Potrebbero riaprire"

Zona rossa parrucchieri, Bonaccini: Potrebbero riaprire
il Resto del Carlino INTERNO

Bologna, 7 aprile 2021 - Parrucchieri aperti in zona rossa, sospensione della del pagamento della tassa per il suolo pubblico e riduzione del costo della Tari.

Momento drammatico che è sfociato nella protesta davanti a Montecitorio, ieri 6 aprile.

Un altro esempio citato da Bonaccini riguarda le palestre e le piscine: "se non si possono riaprire tout court, perchè non pensare ad ingressi individuali, per una riapertura graduale?

Sono alcune delle misure che il presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini chiederà domani nell'incontro della conferenza Governo-Regioni al presidente Mario Draghi per aiutare i commercianti che stanno vivendo un momento drammatico dal punto di vista lavorativo. (il Resto del Carlino)

La notizia riportata su altri media

Magari è meglio aprire parzialmente dove non si può aprire tutto, per non compromettere la situazione, ma non si chiuda mai più, altrimenti è disperazione dopo un anno". Può darsi si sia rossi ancora la prossima settimana, arancioni quella dopo, ma in questo momento non posso escludere nulla - ha proseguito -. (RiminiToday)

A dirlo è il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, intervenuto ad un incontro di Confesercenti in occasione della giornata di mobilitazione nazionale per il rilancio delle imprese. Il presidente della Regione ha infine sottolineato che l'Emilia-Romagna è pronta a portare sempre più in alto il numero delle vaccinazioni, dosi permettendo (ModenaToday)

Per il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, non è escluso che dalla prossima settimana la regione cambi colore delle restrizioni anti-Covid: «Abbiamo il numero dei casi che sta diminuendo, non escludo che si possa essere arancioni dalla prossima settimana», ha detto parlando a circa 350 esercenti collegati su Zoom per la videocall organizzata da Confesercenti con i vertici regionali dell’associazione. (Gazzetta di Parma)

Calano i contagi e l'indice Rt, l'Emilia Romagna spera nell'arancione: "Numeri confortanti"

Spero di averlo dimostrato in questi anni e spero di poterlo dimostrare ora sostenendo lealmente chi prenderà il mio posto” Quando guidi un’associazione per tanto tempo, soprattutto attraversando momenti molto difficili, hai il dovere di preservare l’integrità e al tempo stesso di favorirne l’evoluzione. (ciociariaoggi.it)

Non ve lo prometto, perchè non ho numeri ultimi che il Governo ci fornirà domani. Questa settimana la chiuderemo per la prima volta sotto i 10.000, meno della metà di un mese fa', fa notare Bonaccini (La Pressa)

Magari e' meglio aprire parzialmente dove non si puo' aprire tutto, per non compromettere la situazione, ma non si chiuda mai piu', altrimenti e' disperazione dopo un anno" Puo' darsi si sia rossi ancora la prossima settimana, arancioni quella dopo, ma in questo momento non posso escludere nulla - ha proseguito -. (CesenaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr