Lagarde, ancora lontani dall'obiettivo d'inflazione - TVS tvsvizzera.it

tvsvizzera.it ECONOMIA

L'istituto ha anche alzato le stime d'inflazione: i nuovi pronostici danno un rincaro all'1,9% per il 2021, all'1,5% per il 2022 e all'1,4% per il 2023

Secondo Largarde qualsiasi discussione sull'uscita dal Pepp (il programma di acquisti oer l'emergenza pandemica) è "prematura" e nel consiglio della Bce non se ne è parlato.

KEYSTONE/AP Pool/OLIVIER MATTHYS sda-ats. Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2021 - 17:00. (tvsvizzera.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Lo ha detto la presidente della Banca centrale europea (Bce) Christine Lagarde, commentando le discussioni del Consiglio direttivo. L'istituto ha anche alzato le stime d'inflazione: i nuovi pronostici danno un rincaro all'1,9% per il 2021, all'1,5% per il 2022 e all'1,4% per il 2023 (Bluewin)

Lo scrive lo staff macroeconomico della Bce che ha rilasciato le nuove valutazioni che tengono anche conto – si sottolinea – del fatto che nella prima metà del 2021 le misure di contenimento anti-contagio sono state più rigide di quanto previsto. (SardiniaPost)

(LaPresse) – Saipem, leader di una joint venture con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering Co. (LaPresse)

Preview Bce: Lagarde al lavoro per ottenere un altro trimestre prima del tapering? (analisti)

Milano, 11 giu. Le proiezioni macroeconomiche per l’Italia nel triennio 2021-23 elaborate dagli esperti di Bankitalia indicano per il 2021 una crescita pari a +4,4%, a +4,5% per il 2022 e a +2,3% per il 2023. (LaPresse)

Per questi motivi la Bce ha deciso di mantenere una linea di politica monetaria molto accomodante, nonostante la valutazione dei rischi sullo scenario economico sia ora tornata "bilanciata e non più al ribasso", formula che non si vedeva dal dicembre 2018. (Italia Oggi)

"Mentre la Bce potrebbe non decidere di ridurre gli acquisti per il prossimo trimestre, nel medio termine la direzione di marcia è destinata a farsi meno dovish, dato che le prospettive di crescita continuano a migliorare, anche grazie al rapido procedere dei piani vaccinali nell’Eurozona. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr