Usa: da “Chinese virus” a “virus”, l'istinto di sopravvivenza di Donald Trump ha infine avuto la meglio

Usa: da “Chinese virus” a “virus”, l'istinto di sopravvivenza di Donald Trump ha infine avuto la meglio
Radio Cina Internazionale Radio Cina Internazionale (Esteri)

Lunedì scorso il vicepresidente Usa, Mike Pence, ha definito “aperti e trasparenti” gli sforzi compiuti dalla Cina per contenere l’avanzata del Covid-19, mentre lo stesso giorno, in un “tweet”, Donald Trump ha fatto riferimento all’agente patogeno responsabile dell’attuale pandemia usando il termine “virus” senza etichettarlo come “cinese”, come aveva fatto ripetutamente in precedenza.

Ne parlano anche altri media

Inoltre, è incluso un programma che assegnerà 500 miliardi di dollari al Dipartimento del Tesoro, di cui una parte verrà utilizzata per garantire un programma di prestiti della Federal Reserve per le piccole e medie imprese. (Euronews Italiano)

Varato un piano d’interventi per duemila miliardi di dollari. Finanziamenti previsti anche per gli stati e le imprese più colpite dal Coronavirus. (Ultima Edizione.Eu)

Prima della votazione, il senatore McConnell ha dichiarato che il Senato sarebbe stato messo in pausa fino al 20 aprile. $ 130 miliardi sarebbero stati dati agli ospedali e avrebbero fornito quattro mesi di assicurazione contro la disoccupazione a causa della pandemia di COVID-19. (Sputnik Italia)

In Ucraina sono stati confermati 113 casi del nuovo coronavirus in 13 regioni del Paese e quattro decessi. E sono 163 morti i morti nelle ultime 24 ore, il dato peggiore da quando è esplosa l'epidemia. (Il Mattino)

“Dopo giorni di intensi negoziati, il Senato ha raggiunto un accordo bipartisan per uno storico pacchetto di aiuti in risposta a questa pandemia”, ha annunciato con un tweet nella notte il leader della maggioranza repubblicana al Senato, Mitch McConnell affermando che “la misura verrà approvata oggi”. (SardiniaPost)

Numeri che però non preoccupano Donald Trump: "Stiamo già cominciando a vedere la luce in fondo al tunnel", ha dichiarato il presidente degli Usa. Gli Stati Uniti d'America diventano il terzo Paese al mondo, dopo Cina e Italia, per numero di contagiati da Coronavirus. (Live Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.