Tamponi, quarantene e green pass. Spi Cgil: lucani travolti dal caos

Tamponi, quarantene e green pass. Spi Cgil: lucani travolti dal caos
Per saperne di più:
Basilicata24 ESTERI

Anche le Usco sono ormai merce rara, molto spesso utilizzate per altri compiti, vanno a domicilio solo dei pazienti sintomatici.

Senza dimenticare che la positivizzazione al Covid sospende il green pass e solo la registrazione successiva dell’esito negativo può riattivarlo.

Infatti ai problemi su esposti vanno aggiunti quelli del personale insufficiente e sempre più stremato da turni massacranti. (Basilicata24)

Ne parlano anche altre fonti

«A quarantena scaduta dobbiamo attendere il 20 gennaio per il tampone convenzionato – lamentano –. L’odissea di una famiglia a Caneva alle prese con l’isolamento e la burocrazia di fine quarantena. (Il Messaggero Veneto)

- Pubblicità -. POTENZA – Con l’aumentare dei contagi dovuti al diffondersi della variante Omicron, sono in modo proporzionale aumentati i disagi per i lucani contagiati o venuti a contatto con pazienti Covid positivi. (ivl24)

E nel frattempo anche il Green pass resta valido. Mi sono confrontato con un’altra decina di persone nelle mie stesse condizioni, di gente che ora è uscita dalla quarantena ma a cui il green pass è rimasto valido". (il Resto del Carlino)

Positivo e in quarantena. Ma il Green Pass è attivo: si fa un tampone in farmacia e va al lavoro

Negativa dal 4 gennaio ha ancora il green pass bloccato ed è stata costretta a chiedere le ferie per assentarsi dal lavoro dove sarebbe dovuta rientrare una settimana fa. Non può uscire né prendere i mezzi pubblici. (ilmattino.it)

Licenziamenti che hanno generato molta rabbia e hanno portato a questa ultima protesta. – La protesta è stata promossa dall’USB di Cosenza dopo le lettere di licenziamento per i 51 lavoratori delle strutture sanitarie private passate di proprietà al gruppo iGreco dopo la cessione da parte del gruppo Morrone. (Quotidiano online)

Dove lei non li ha potuti bloccare e non ha riscontrato irregolarità visto che avevano il green pass valido ed attivo. Non solo, secondo quanto ci riferisce, alcuni di loro (visto che non sarebbe stato esplicitamente indicato nella lettera Asl) hanno sbagliato il termine quarantena e hanno autonomamente fatto un sempice tampone in farmacia. (OK!Mugello )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr