Campania | l'ultima ordinanza | novità su spiagge e zoo

Campania | l'ultima ordinanza | novità su spiagge e zoo
Zazoom Blog Zazoom Blog (Interno)

Stavolta i soggetti interessati sono i proprietari di strutture balneari e di zoo, ma il documento prevede anche specifiche disposizioni sulle spiagge libere.

Eccole riassunte: A decorrere dal 23 maggio fino al 31 luglio è consentita l’apertura degli stabilimenti balneari con obbligo di rispetto del protocollo di sicurezza.

Ne parlano anche altri media

Il sindaco ha concluso dicendo che: ''Dopo averci vietato di fare le ordinanze sanitarie, adesso ci vietano anche di regolamentare le nostre città, di avere la nostra visione ma io mi prenderò comunque gli spazi perché non farò morire la mia città per l'insipienza, l'inadeguatezza e l'inconcludenza di chi in questo momento dal Governo nazionale a quello regionale vuole decidere delle nostre vite''. (La Repubblica)

Nel fine settimana riapriranno in alcune regioni e dovranno rispettare le regole di distanziamento sociale. Nel fine settimana apriranno gli stabilimenti balneari in alcune regioni italiane. Nel grafico in basso vediamo la classifica dei 20 Comuni per numero di stabilimenti balneari. (TRUENUMBERS)

Gli orari fissati per i locali pubblici saranno soggetti a periodica valutazione in relazione alla situazione epidemiologica e al rispetto delle misure di sicurezza. Con l'Unità di Crisi è stata decisa da domani la riapertura di ristoranti e pizzerie senza limiti di orario. (Regione Campania)

– Claudia Monaco –. Articoli correlati:. 21/05/2020 – Comuni zona rossa esclusi dal Decreto Rilancio. In seguito è giunta una rettifica con l’inclusione solo dei “comuni ricadenti nei territori delle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza“. (ondanews)

E nonostante in alcune regioni sia stata anticipata la riapertura degli stabilimenti, per alcuni riaprire è ancora un miraggio. Ombrelloni distanziati e da prenotare, pulizie continue di docce e cabine, spiagge libere ma con accessi contingentati, steward accanto ai classici bagnini, nessun happy hour con buffet in spiaggia e soprattutto niente discoteche. (Il Gazzettino)

Qui, invece, De Luca ha smorzato gli entusiasmi: “Poi ne parliamo”. Come l’automobilista che imbocca la strada contromano, De Luca pensa siano tutti gli altri a correre nella direzione sbagliata. (anteprima24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti