Un Nobel per tre grazie agli studi sul salario minimo

Un Nobel per tre grazie agli studi sul salario minimo
Per saperne di più:
Leggo.it ESTERI

Un lavoro per cui i tre detective ricercatori - il canadese David Card, l'israelo-statunitense Joshua D. Angrist e l'olandese-statunitense Guido W. Imbens - sono stati premiati con il Nobel per l'Economia 2021.

Ma anche l'esodo che nel 1980 portò 125.000 cubani in Florida non provocò cambiamenti sia sugli stipendi degli occupati, sia sulla disoccupazione dei residenti

Un esempio è lo studio sui fast food in New Jersey dove l'aumento del salario minimo non aveva diminuito gli occupati. (Leggo.it)

La notizia riportata su altri media

Utilizzando esperimenti naturali, Card ha analizzato gli effetti sul mercato del lavoro di salari minimi, immigrazione e istruzione. nel 1991 alla Brown University e insegna alla Stanford University (Milano Finanza)

“I suoi studi dei primi anni ‘90 hanno sfidato la saggezza convenzionale, portando a nuove analisi e ulteriori intuizioni – argomenta l’Accademia -. David Card. (quoted business)

Per l'edizione 2021, il riconoscimento è andato a tre studiosi che hanno saputo fornire degli approfondimenti sul mercato del lavoro e mostrare quali conclusioni possono essere tratte dagli esperimenti sul campo. (Sky Tg24 )

California, assegnato il ‘Super Bowl’ delle zucche: vince un ortaggio da 993,8 kg

A sinistra, il salario minimo viene considerato come una risposta efficace per ridurre le diseguaglianze salariali, mentre a destra il salario minimo viene ritenuto responsabile degli elevati tassi di disoccupazione. (TGNEWS24)

È quello assegnato ieri dall’Accademia reale svedese delle Scienze, che ha assegnato il Premio Nobel per l’economia 2021 al canadese David Card, all’israelo-statunitense Joshua D. Ricerche che – come ha spiegato Eva Moerk, economista e membro del comitato che ha assegnato il Nobel – attraverso un “lavoro da detective sul campo” hanno dimostrato che “il salario minimo non è correlato a un calo dell’occupazione” e che “i lavoratori nativi possono persino guadagnare dall’immigrazione” (Wall Street Italia)

Uhlmeyer ha ricevuto come premio per il primo posto 19.709 dollari L’edizione di quest’anno, la 48esima, è stata vinta da Jeff Uhlmeyer, un contadino di Olympia (Washington): la sua zucca pesava ben 993,8 chilogrammi. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr