Nibali sarà presente al Giro d'Italia

Nibali sarà presente al Giro d'Italia
RSI.ch Informazione SPORT

Ci sarà anche Vincenzo Nibali alla partenza del Giro d'Italia.

È stata una corsa contro il tempo e sono contento di averla vinta Vincenzo Nibali

"Dal giorno della mia caduta, il 14 aprile, non ho fatto altro che pensare a ristabilirmi in modo da poter partecipare al Giro" ha dichiarato Nibali, già vincitore della Corsa Rosa nel 2013.

Dopo aver ricevuto il via libera dai medici, il 36enne corridore siciliano della Trek - che a metà aprile si era infortunato al polso sulle strade ticinesi - è stato infatti iscritto dalla sua squadra per la prova a tappe in programma dall'8 al 30 maggio. (RSI.ch Informazione)

Ne parlano anche altre fonti

A sciogliere gli ultimi dubbi è stato il suo team, la Trek-Segafredo, attraverso i social. Vincenzo Nibali sarà regolarmente al via del Giro d'Italia, che scatterà sabato da Torino e si chiuderà il 30 maggio a Milano. (Sport Mediaset)

Insomma, come faceva dire Paolo Villaggio al suo personaggio “una cagata pazzesca…” In attesa di conoscere il nuovo calendario che potrebbe essere ufficializzato domani (vedremo se le anticipazioni di questi giorni saranno confermate), da qualche tempo si comincia un po’ tutti a ragionare sul proprio programma e sui propri obiettivi. (SpazioCiclismo)

Ad annunciare la sua presenza al via della corsa rosa ci ha pensato la Trek-Segafredo sui social, attraverso una grafica che gioca sul soprannome 'Squalo' del messinese, accompagnato dal messaggio "Abbiamo bisogno di una barca più grande perché lo squalo Vincenzo Nibali andrà al Giro d'Italia". (Quotidiano.net)

Evenepoel prova la tappa di Montalcino e cita Benigni: "La vita è bella"

La frattura composta del radio destro si sta ricomponendo, come evidenziato dalla radiografia. Non sarà al 100% ma lo Squalo è pronto a fare paura a tutti (Sportal)

La diagnosi era stata "frattura composta del radio al polso destro". Adesso è ufficiale: Vincenzo Nibali sarà al via del prossimo Giro d'Italia. (Tuttosport)

La frazione, lunga 163 km, ne prevede 35 di sterrato in 4 settori negli ultimi 70 km di gara. Quel giorno, sotto un diluvio, Michele Scarponi scivolò centrando una decina di corridori, tra cui proprio Nibali, costretto all’inseguimento. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr