Covid, cosa deve fare chi contrae il virus dopo la prima dose? Le disposizioni del Ministero

Tiscali Notizie SALUTE

Cosa succede, e come deve comportarsi, chi ha fatto la prima dose di vaccino ma contrae l’infezione da Covid?

In caso contrario, basta una dose sola, dal momento che la stessa infezione viene considerata "equivalente alla somministrazione della seconda dose".

Dopo i 14 giorni. Se l'infezione è avvenuta dopo 14 giorni dalla prima dose, invece, "la schedula vaccinale è da intendersi completata in quanto l'infezione stessa è da considerarsi equivalente alla somministrazione della seconda dose. (Tiscali Notizie)

Ne parlano anche altre fonti

ASL LECCE. Oltre 4000 le vaccinazioni effettuate nella giornata di mercoledì di cui 268 a studenti di età compresa tra i 12 e i 19 anni IL PUNTO SULLA CAMPAGNA VACCINALE IN PUGLIA AL 9 SETTEMBRE. Andiamo a vedere le ultime informazioni sulla campagna vaccinale secondo quanto riferito dal Portale Regione Puglia. (Puglia News 24)

Questi eventi possono essere stati causati da un’altra malattia o essere associati a un altro medicinale assunto contemporaneamente dal paziente». Questi dati, si legge sempre nel post, sarebbero aggiornati al 28 agosto 2021. (facta.news)

“Questa Circolare viene incontro a situazioni che riguardano diverse migliaia di cittadini che erano rimasti nel limbo per un vulnus di indicazioni Per chi invece ha contratto l’infezione oltre il 14esimo giorno dalla somministrazione della prima dose, la schedula vaccinale si intende completata. (Fortune Italia)

La Germania emana specifica raccomandazione. La commissione Stiko ha raccomandato la vaccinazione contro il Covid per le donne in gravidanza non vaccinate o non completamente vaccinate dal 2° trimestre, e delle donne che allattano non vaccinate o non completamente vaccinate con due dosi di un vaccino mRna. (Quotidiano Sanità)

ll totale delle dosi iniettate, in questo modo, arriva quota 1380 ed è destinato ancora a crescere in questa settimana. Nella settimana comincia il 6 settembre, ma non ancora terminata, il numero di dosi è più che raddoppiato. (Livesicilia.it)

Il CDA di AIFA, riunito in seduta straordinaria il 9 settembre 2021, ha approvato l’inserimento nell’elenco dei farmaci previsto dalla legge 648/96 della dose addizionale dei vaccini Comirnaty (Pfizer) e Spikevax (Moderna). (insalutenews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr