Quirinale: Pd punge Salvini, Cav dà carte e lui all'angolo. Serve un patto di legislatura Quirinale: Pd punge Salvini, Cav dà carte e lui all'angolo. Serve un patto di legislatura

Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente INTERNO

Per il segretario Pd, in costante contatto telefonico con Giuseppe Conte, il no a Berlusconi rimane granitico.

Il segretario dem, che è legato da una storica amicizia a Gaetano Quagliariello (attivissimo negli ultimi giorni) aspetta alla finestra, puntando sul possibile “piano B” degli avversari

– Nel centrodestra Matteo Salvini “è all’angolo” e lo sarà fino a quando non si scioglierà il “nodo” Silvio Berlusconi (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Se ne è parlato anche su altri media

E dunque a fotografare bene la situazione è il capogruppo M5s Crippa che nella riunione di gruppo ha parlato di stallo. Ma in quel caso, ha fatto capire stasera a 'Porta a porta' Salvini, occorrerebbe non certamente un esecutivo fotocopia ma un nuovo governo. (Nuovo Sud)

«Se i partiti vogliono che prosegua nel mio impegno al governo sono a disposizione» l’assicurazione che Draghi avrebbe fatto al leader leghista. Nella Lega chi pensa che il premier sarebbe più utile al Quirinale nei prossimi anni non rappresenta certo una minoranza irrilevante, anzi. (Corriere della Sera)

Quirinale. ANSA/Francesco Ammendola | Due corazzieri nel salone delle feste del Quirinale poco prima dell’inizio delle consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la formazione di un nuovo governo, Roma, 27 gennaio 2021. (Open)

Salvini e il Quirinale: «Fare presto e bene». Tensioni nella Lega, lui contatta Draghi

Lo stop dei dem alla corsa di Silvio Berlusconi non è stato espresso ufficialmente, ma fonti del Pd, citate dall’agenzia Adnkronos, ieri sera sembravano sbarrare le ambizioni del Cavaliere. «Finché il centrodestra ha una posizione ufficiale attorno a Berlusconi, il dibattito resta congelato» riferiscono le fonti citate dall’agenzia. (Corriere della Sera)

«Sto facendo di tutto per far comprendere a Silvio che il rischio di bruciarsi è altissimo, nella corsa al Quirinale che ormai si è intestato, ma sono l’unico che si è preso l’ingrato compito di farglielo notare”, racconta l’eterno braccio destro del Cavaliere ai pochi amici di cui si può fidare E se non difficile, questa partita per il generalone romano Gianni Letta è quanto meno delicata. (La Repubblica)

Anzi, al momento Berlusconi sostiene che il premier al Colle «non lo vuole nessuno» Si chiama Diario Politico, è gratis, e per iscriversi basta andare qui ). Il fatto è che Berlusconi non ci sente. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr