L’incognita varianti scuote l’Europa

L’incognita varianti scuote l’Europa
Giornale di Sicilia ESTERI

A questo proposito la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato l’“HERA Incubator”, il piano dell'UE per contrastare le varianti.

Inoltre, la Commissione Europea aveva auspicato decisioni comuni tra gli Stati membri su eventuali chiusure dei confini, scoraggiate per garantire il funzionamento del Mercato unico

Dal 21 gennaio, i paesi dell'UE hanno osservato un aumento sostanziale del numero e della proporzione di casi della variante B. (Giornale di Sicilia)

La notizia riportata su altri media

I negativizzati dall’inizio della pandemia sono 58.383, mentre nel periodo bisogna contare altri 212 decessi, toccando quota 2.277 dall’inizio della pandemia; i ricoveri in terapia intensiva scendono da 72 a 13, quelli in area non critica da 466 a 138. (Verona In)

Intervenendo all'apertura della Conferenza interparlamentare, Ursula von der Leyen ha rivolto un appello ai governi e ai parlamenti nazionali. Anche l'Onu ritiene che se più paesi avessero accesso ai vaccini dimuirebbe la pressione mondiale a causa della pandemia. (Euronews Italiano)

Inizia a prendere corpo il passaporto vaccinale per viaggiare ossia quel documento che dovrà attestare l’avvenuta vaccinazione contro il coronavirus e che dovrebbe facilitare i viaggi tra i diversi Stati senza restrizioni e quarantena. (InvestireOggi.it)

Covid19 a Verona, dati ancora in calo; resta l’incognita varianti

Vaccelerate è stato lanciato oggi come parte del piano contro le varianti della Commissione europea per garantire una rete di siti di sperimentazione dei vaccini (di solito ospedali) subito disponibili in tutta Europa. (Il Messaggero)

Adnkronos. Apparentemente era una chat normale, nata nel novembre 2019 per organizzare quello che sarebbe stato l'ultimo giorno dell'anno e così nominata "Capodanno 20k20". È necessaria una costante, pronta, sinergia tra i genitori e le istituzioni, la scuola, le forze di polizia (Yahoo Notizie)

Sono stati notificati anche alcuni casi di variante brasiliana e sudafricana, quelle che preoccupano di più per la loro probabile capacità di diminuire l’efficacia dei vaccini. Inoltre, la Commissione Europea aveva auspicato decisioni comuni tra gli Stati membri su eventuali chiusure dei confini, scoraggiate per garantire il funzionamento del Mercato unico (Italpress)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr