"Mirko Genco era un uomo pericoloso, non andava liberato"

Mirko Genco era un uomo pericoloso, non andava liberato
Quotidiano.net INTERNO

"A volte si pensa che bastino le denunce e il Codice rosso per risolvere il problema, ma è una falsa sicurezza", rincara l’avvocato Fava

Non solo, l’avvocato Fava aveva assistito Juana Cecilia Hazana Loayza nella causa di separazione dal marito, da cui aveva avuto un bimbo, oggi di un anno e mezzo.

E condannare Mirko Genco mantenendo la misura cautelare che aveva in corso".

A oltre tre giorni dall’efferato omicidio della 34enne peruviana, per il quale l’unico sospettato (in stato di arresto) è Mirko Genco, 24. (Quotidiano.net)

Se ne è parlato anche su altre testate

Vedere quella foto ha fatto partire il 24enne Mirko Genco da Parma, dove vive: ha preso un taxi, è arrivato a Reggio, ha raggiunto il locale e ne è uscito con lei, sua ex compagna. È caposervizio del Resto del Carlino Reggio ed è stato tra le ultime persone a vedere in vita la donna. (Corriere della Sera)

Una dinamica, spiega la presidente del Tribunale, identica a ciò “che accade in decine e decine di processi per reati analoghi”. Così all’Ansa la presidente del Tribunale di Reggio Emilia, Cristina Beretti, replica alle polemiche sul caso di Juana Cecilia Loayza, 34enne di origini peruviane uccisa a coltellate sabato 20 novembre in un parco della città. (Il Fatto Quotidiano)

Lo dice all’Ansa la presidente del tribunale di Reggio Emilia Cristina Beretti, sul caso di Cecilia Hazana, uccisa dall’ex, libero con la condizionale dopo il patteggiamento dello stalking. Le valutazioni che un giudice è chiamato a compiere “devono essere le stesse per tutti: comprensione del contesto, accertamento del fatto, applicazione della norma (Reggionline)

Omicidio di Cecilia, si cerca la verità nelle videocamere del palazzo

«La premeditazione al momento non è stata contestata - ha aggiunto l'avvocato - Il coltello d'altronde non se lo è portato da casa» Anche a detta anche della pm, non c'è certezza che vi sia stata violenza», ha detto l'avvocato: l'indagato avrebbe parlato di rapporto consenziente. (La Stampa)

A parlare è Saverio Migliari, tra le persone che per ultime hanno visto viva Juana Cecilia Loayza, la 34enne peruviana uccisa dall’ex compagno Mirko Genco a Reggio Emilia proprio nella notte tra venerdì 19 novembre e sabato 20 . (Corriere della Sera)

I carabinieri del Nucleo Investigativo, infatti, hanno acquisito le immagini delle videocamere poste nell’androne del condominio di via Melato 25, dove risiedeva la giovane. Quei fotogrammi potrebbero confermare o smentire quanto dichiarato da Genco in caserma sabato scorso agli investigatori e al pm Maria Rita Pantani che coordina le immagini. (Il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr