Per sempre Marilyn: la diva morta 60 anni fa interpretò i sogni di un’intera epoca

Marilyn non nascondeva le sue fragilità in un modo di pescecani, le sue insicurezze di fronte a chi sembrava non averne.

Un attore, va ricordato, che non era certo l’ultimo arrivato e a cui Marilyn offriva le batture come una grande professionista.

Che forse non sempre veniva raccolto dai chi le stava accanto, ma che sapeva arrivare a chi la guardava sullo schermo.

Proprio come successe quella notte del 4 agosto, quando tutte le telefonate che fece finirono nel vuoto, lasciandola drammaticamente sola

Ma già due anni dopo, in «Eva contro Eva», al braccio di George Sanders, sa lasciare il segno. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

Il mondo all'epoca fu sconvolto al punto che una settimana dopo si registrò un'impennata di suicidi "globale" Sessant’anni fa, nella notte tra il 4 e il 5 agosto 1962, cessava di vivere Marilyn Monroe, considerata la diva delle dive cinematografiche. (RSI.ch Informazione)

Ma mentre le donne si trasformano, si evolvono e cercano il loro spazio e riconoscimento all'interno della società ancora fortemente patriarcale, inizia ad affiorare della diva bionda un'immagine differente, lontana dagli stereotipi della star hollywoodiana, vittima di amori sbagliati e poteri forti (la Repubblica)

In pieni anni Cinquanta Marilyn Monroe nome nuovo, identità nuova conquista l'immaginario di una nazione e del mondo intero esprimendo una sensualità fatta di fragilità e di insicurezza perfetta per sogni e desideri sessuali poco complessi. (ilGiornale.it)

Dopo il funerale Marilyn Monroe venne sepolta nel Westwood Village Memorial Park Cemetery, a Westwood, un quartiere di Los Angeles Un mistero non ancora risolto. (Style - Moda Uomo del Corriere della Sera)

60 anni fa, nella notte tra 4 e 5 agosto, cessava di vivere Marilyn Monroe, la diva delle dive. Aveva solo 36 anni ed era nel pieno di una carriera inarrestabile, fermata da una overdose di barbiturici, per sempre giovane, per sempre nel pieno della sua bellezza. (Gazzetta del Sud)

Gli addetti vengono però intercettati dagli agenti del Los Angeles Police Department che si fanno consegnare la salma per eseguire l’autopsia. Il mistero della sua morte. Alle prime ore del mattino di domenica 5 agosto 1962, la polizia arriva di corsa in una villa di Los Angeles, la villa di Marilyn. (Radio Capital)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr