Sampdoria, lhattaren: “Solo e abbandonato. Ho anche litigato con Candreva”

Sampdoria, lhattaren: “Solo e abbandonato. Ho anche litigato con Candreva”
Altri dettagli:
La Lazio Siamo Noi SPORT

Solo dopo che avevo deciso di tornare in Olanda, mister D'Aversa mi ha chiamato

Quando ho chiesto al team manager perché non venissi pagato mi ha risposto che i soldi arrivavano ogni due mesi.

Queste le sue parole: “Quando sono arrivato a Genova, non c'era nessuno ad attendermi, tranne il team manager.

Mai visto assolutamente nulla". LASCIARE L’ITALIA – “L'ho deciso a ottobre, dopo Olanda-Gibilterra parlando con il mio agente e spiegandogli la situazione. (La Lazio Siamo Noi)

Su altre testate

STIPENDIO – «Non ho ricevuto uno stipendio, ho chiamato il team manager e mi ha detto ‘paghiamo ogni due mesi’. Non avevano mantenuto nessuna promessa al Genova e non gli ho creduto (Samp News 24)

La società della Sampdoria in giornata ha presentato ufficialmente il nuovo presidente, Marco Lanna, ex calciatore doriano. “Noi sulle operazioni di mercato stiamo valutando tante figure, tante opportunità (Calcio In Pillole)

Ogni volta non c'erano danni, stavo bene e volevo allenarmi, ma sembrava che non mi capissero o non volessero farlo Non ho giocato, non lo stavo facendo, non c'erano prospettive e ho chiamato Raiola. (Sampdoria News)

Le verità di Ihattaren: "Alla Samp non mi pagavano. D'Aversa non sapeva chi fossi"

Si attende la versione della Sampdoria per comprendere la posizione della società blucerchiata e avere un quadro chiaro e completo della vicenda Questa è la versione di Mohamed Ihattaren raccontata al De Telegraaf. (GianlucaDiMarzio.com)

Non mi pagavano, nulla era stato organizzato, nessun conto in banca o assicurazione. Sulle difficoltà incontrate a Genova. “A 19 anni me ne stavo lì in albergo, da solo, abbandonato al mio destino. (Fantacalcio ®)

Dopo che avevo deciso di tornare in Olanda, il mister mi ha chiamato per dirmi che sarei stato titolare la partita dopo. "Mi sentivo completamente abbandonato - ha spiegato il fantasista di proprietà della Juventus, scomparso dai radar blucerchiati per settimane - A diciannove anni stavo seduto in una stanza d’albergo abbandonato a me stesso. (Telenord.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr