"Prima Agitu, adesso Deborah, ci dobbiamo tutti interrogare", il messaggio del sindaco di Trento Ianeselli

Prima Agitu, adesso Deborah, ci dobbiamo tutti interrogare, il messaggio del sindaco di Trento Ianeselli
l'Adige INTERNO

"Rischiamo di non trovare più parole adatte, non scontate, di fronte alle uccisioni di donne.

A dicembre Agitu, oggi Deborah.

Lo dobbiamo ad Agitu, a Deborah e alle loro famiglie£

Dobbiamo fermarci e capire come possiamo curare una società malata di violenza che produce maschi violenti che ammazzano mogli, compagne, fidanzate.

Eppure io credo che dobbiamo fermarci e trovarle.

(l'Adige)

Se ne è parlato anche su altri media

È avvenuto a Cortesano, in zona Maso Saracini, frazione di Trento. È il secondo femminicidio del giorno, dopo il delitto di Ferrara. (Corriere della Sera)

L'uomo, infatti, era già stato ammonito dal questore di Trento due volte per violenza domestica, anche durante una precedente relazione. LA TESTIMONIANZA Uccisa a Lecce, la madre del fidanzato: «L'ex li aveva. (Il Messaggero)

Trento, 22 febbraio 2021 - Nuovo caso di femminicidio. L'uomo di 39 anni ha poi tentato il suicidio e ora è in gravissime condizioni, con un polmone perforato, all'ospedale 'Santa Chiara'. (QUOTIDIANO.NET)

Trento, uccide la ex moglie, poi tenta il suicidio

Era madre di 4 figli. L'aggressore Lorenzo Cattoni avrebbe poi tentato il suicidio, trasportato in gravi condizioni all'ospedale Santa Chiara di Trento. La vita di Deborah Saltori, madre di 4 figli, è stata brutalmente spenta a 42 anni in zona Maso Saracini (Qui la testimonianza di una conoscente). (il Dolomiti)

Ma spetta a noi cercare nella nostra coscienza la forza di ricominciare, subito, camminando accanto a questo nuovo dolore, per continuare a conquistare la fiducia di chi deve trovare il coraggio di chiedere aiuto". (l'Adige)

Un imprenditore agricolo di 39 anni, Lorenzo Cattoni, ha ucciso la ex moglie, Deborah Saltori, 42 anni, sembra utilizzando un'accetta e colpendola alla carotide. Il delitto è avvenuto a Cortesano, in zona Maso Saracini, piccolo centro a pochi chilometri da Trento, nella campagna in cui l'uomo stava lavorando. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr